In vista della “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”, giovedì 23 novembre, alle ore 20.30, nella sala consiliare del municipio di Castelvetro è in programma una serata a tema con interventi e successivo spettacolo teatrale.

Le “Parole concrete contro la violenza” che apriranno la serata saranno quelle di Veronica Campana, assessore alle Pari opportunità del Comune di Castelvetro, di Paola Santoro e Martina Lepore, operatrici del Centro antiviolenza di Vignola; di Catia Corsini e Simona Girotti del Pronto soccorso di Vignola; di Elisa Prandini, commissario superiore della Polizia Locale Unione Terre di Castelli e di Iacopo Lagazzi, assessore al Welfare dell’Unione Terre di Castelli.

A seguire, lo spettacolo teatrale “Non è stato niente, Francesca Viola detta Franca, una piccola storia a lieto fine”, incentrato sulla vicenda della giovane che nel 1966 rifiutò di sposare l’uomo che l’aveva violentata e disse no alle nozze riparatrici, un gesto coraggioso che portò al cambiamento del codice penale e alla soppressione dell’immunità, garantita dal matrimonio riparatore, quando veniva commesso il reato di violenza sessuale. Lo spettacolo teatrale, con la drammaturgia di Barbara Corradini e la regia di Gianni Marras, è interpretato da Barbara Corradini come voce recitante e da Anna Palumbo a fisarmonica, percussioni e tastiere.

«Oggi è evidente come quello della violenza contro le donne sia un fenomeno che coinvolge tutti – dice l’assessore Veronica Campana – ed è quindi fondamentale l’impegno delle Istituzioni nel dare voce al problema. Questa serata, come le attività svolte in questi anni dall’assessorato alle Pari opportunità, si basa sul principio che educare ad una società libera dal patriarcato sia indispensabile nel contrasto alla violenza di genere».

Un brindisi conviviale concluderà la serata che è a ingresso libero.

Info: Ufficio cultura tel. 059 758836.









Articolo precedente“Comportamenti inappropriati”, Morgan fuori da X Factor
Articolo successivoAnas, il 10% degli italiani gira un video con il cellulare mentre guida