Le macchine possono essere intelligenti? Questa è la domanda quanto mai attuale su cui si basa la serata in programma giovedì, 23 novembre, nell’ambito del Festival Giano di cinema, scienza e filosofia, e che come avvenuto nelle giornate inaugurali andate in scena in ottobre, vedrà la proiezione di un film abbinata all’incontro con ospiti di alto profilo.

Giovedì al Teatro Bismantova è previsto dalle 19.45 un aperitivo e momento di incontro con gli ospiti della serata, seguito dalla proiezione di “Ex machina”, film del 2014 di Alex Garland. Come possiamo sapere se una macchina è cosciente nel senso in cui lo siamo noi umani? Il protagonista del film ha le sue idee in proposito, con il pubblico che lo segue nella realizzazione di questo esperimento, con tanto di illusioni, colpi di scena e giochi drammatici.
Ospiti della serata che parteciperanno al dibattito sul film saranno Maurizio Brioni, autore e ricercatore; Vittorio Gallese, neuroscienziato, docente di psicobiologia e psicologia fisiologica all’Università di Parma; Riccardo Zecchina, fisico teorico, studioso nel campo della meccanica statistica e in informatica nell’ambito dell’apprendimento automatico.
Una serata che sarà davvero intrigante ma anche di alto profilo per la sua parte scientifica.
Giano Festival è una proposta del Comune di Castelnovo ne’ Monti, il Teatro Bismantova, insieme a Thedotcompany, società di progettazione di servizi digitali e casa editrice con l’obiettivo di contribuire alla diffusione di una cultura scientifica e letteraria critica e informata, ed Energee3, società di servizi alla trasformazione digitale.









Articolo precedenteFuga di gas a Minerbio causa lavori di scavo. Ore di lavoro per Vigili del fuoco e personale Hera
Articolo successivoZangrillo “Sulle pensioni si cambia, evitiamo fuga da ospedali e uffici”