Maranello ha ricordato Evaristo Scaramelli: a vent’anni dalla scomparsa, domenica 26 novembre la famiglia, gli amici del Circolo Arci e della Bocciofila, insieme ad amministratori e consiglieri comunali in carica e del passato, si sono ritrovati per ricordare un protagonista della vita politica e sociale di Maranello.

Scaramelli, scomparso il 26 novembre del 2003, è stato sindaco di Maranello dal 1967 al 1984: un’esperienza alla guida del paese durata quasi vent’anni, durante i quali seppe guidare lo sviluppo urbanistico e industriale di Maranello, ma anche la crescita sociale e culturale della comunità. Di quel lungo periodo Scaramelli fu protagonista anche per gli stretti rapporti con Enzo Ferrari: tra i due ci fu sempre grande rispetto reciproco, anche nelle situazioni più difficili come le trattative sindacali all’interno dell’azienda.

Prima dell’esperienza da primo cittadino, Scaramelli partecipò agli ultimi mesi della lotta di Liberazione, fu sindacalista nei coltivatori diretti della CGIL e nel 1951 entrò in consiglio comunale, dove è rimasto fino al marzo del 1995. Conclusa l’esperienza da sindaco, continuò ad occuparsi della vita pubblica, come sindacalista per i pensionati, come punto di riferimento e di equilibrio nella vita politica locale e con il lavoro al Circolo Arci cittadino: la sala polivalente gestita dall’associazione, che ha ospitato il pranzo in suo ricordo, gli è stata intitolata nel 2004.

L’occasione conviviale del pranzo ha anche un risvolto benefico: l’intero ricavato sarà devoluto ai progetti di solidarietà dell’associazione H.E.W.O. Modena Odv a sostegno di scuole e ospedali in Etiopia.

 









Articolo precedenteVentiduesimo compleanno di Sala borsa, la biblioteca bolognese festeggia per oltre un mese
Articolo successivoModena ricorda Alfeo Corassori, Sindaco della ricostruzione