Domani sera, 6 dicembre, il Teatro Bismantova ospita un evento speciale, collaterale alla stagione 2023/2024. “Omobò” è il titolo dello spettacolo, nato da un progetto dell’Associazione Chili 5 di Sale in occasione del centenario della nascita di Italo Calvino, un omaggio alla sua incommensurabile fantasia.

L’idea è quella di un incontro-scontro tra i protagonisti della “Trilogia degli antenati”: il Visconte Dimezzato, Il Barone Rampante, Il Cavaliere Inesistente. L’origine di questo confronto è la scelta che Calvino deve fare per inviare uno tra i tre romanzi al fantomatico premio letterario “Scripta Manent” di cui è uno dei cinque finalisti (l’autorevole giuria non riesce a decidere quale selezionare). Calvino allora incarica Omobò, lo scudiero di Agilulfo, il Cavaliere Inesistente, di risolvere il dilemma chiamando in causa i protagonisti: Medardo, Cosimo, Agilulfo stesso.
Omobò, personaggio al di sopra di ogni definizione, darà, a suo modo, a ciascuno di loro la
possibilità di presentarsi e svelarsi. Uno spettacolo in cui la musica non è solo a corollario della narrazione, ma interverrà da protagonista in dialogo con gli attori.
Scritto e diretto da Fabiana Bruschi, “Omobò” vede come protagonisti Andrea Anselmi, Roberta Urselli, Cecilia Antichi, Mattia L. Lera, con le musiche de Gli Improvvisati, i mascheroni di Simona Sentieri.

Lo spettacolo inizierà alle ore 21. Ingresso 10 euro.









Articolo precedenteCastelnovo Sotto: invita in casa un uomo per un caffè, il marito lo accoltella
Articolo successivoI ragazzi delle scuole medie castelnovesi hanno celebrato la Giornata internazionale delle persone con disabilità al palazzetto