Da martedì sera i cittadini possono nuovamente prenotare esami diagnostici e visite specialistiche (esclusi gli esami di laboratorio) tramite il proprio Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) e l’app ER Salute. Confermata per domani 7 dicembre la possibilità di prenotare anche telefonicamente contattando il numero provvisorio Ausl 059 5130180 (lun-ven ore 8-16, esclusi i giorni festivi).

Sempre da domani 7 dicembre verrà riattivata la prenotazione di esami e visite presso le farmacie, i corner salute dei punti vendita Coop e tramite il numero verde 800 239123 (lun-ven ore 8-18, sab ore 8-13.00, esclusi i festivi).

Prestazioni di laboratorio: dopo la ripartenza di oggi del Punto prelievi di Modena in via Minutara (aperto dalle 7 alle 10) per donne in gravidanza e persone in possesso di richieste con codice di priorità U (Urgente), da domani le stesse categorie di persone potranno accedere anche al Punto prelievi di Carpi e a quello di Sassuolo (entrambi aperti dalle 7 alle 10).

Domani riprende anche l’attività di citologia urinaria: le persone con appuntamento già fissato per le giornate da domani in poi per l’esame citologico delle urine potranno consegnare i campioni al Punto prelievi su cui hanno prenotato.

Proseguiranno anche i prelievi necessari alla terapia anticoagulante orale (TAO), nei Punti prelievi della provincia che abitualmente eseguono questa attività, secondo la seguente modalità: potrà accedere chi aveva il prelievo previsto per domani, giovedì 7 dicembre e chi lo aveva programmato per giovedì 30 novembre.

Rimane per il momento sospeso il resto dell’attività dei Punti prelievi, mentre rimangono garantiti i prelievi per i ricoverati.

Tutto il personale delle Aziende sanitarie modenesi è impegnato a limitare al minimo i disagi per l’utenza. Si ringraziano i cittadini per la collaborazione e si rinnova l’invito a seguire sui portali delle Aziende, in particolare www.ausl.mo.it e www.aou.mo.it, gli aggiornamenti costanti sui servizi e le attività sanitarie.

Si rinnova l’indicazione ad utilizzare responsabilmente il Pronto soccorso e i servizi di emergenza. È inoltre fondamentale presentarsi alle visite con l’impegnativa (promemoria cartaceo dell’appuntamento), la tessera sanitaria e un documento di riconoscimento valido (tutte le informazioni sui siti delle aziende).









Articolo precedenteSan Prospero e Alberobello unite per creare una rete di solidarietà
Articolo successivoUn milione per manutenzione di alcune strade extra-urbane carpigiane