Al Boiardo è in arrivo uno dei testi più celebri e misteriosi della letteratura non solo teatrale del ‘900, Aspettando Godot, in programma martedì 13 febbraio. Il celebre testo di Samuel Beckett nelle mani di Theodoros Terzopoulos, maestro greco della scena internazionale, diventa una lente per decifrare l’Altro che, sempre, suscita dentro e fuori di noi sentimenti opposti. Una coinvolgente drammaturgia visiva e sonora per uno spettacolo imperdibile che interroga la nostra stessa umanità. Lo spettacolo è una produzione Emilia-Romagna Teatro ERT / Teatro Nazionale, Fondazione Teatro di Napoli – Teatro Bellini.

Con una pratica che coniuga arte antica e moderna, Terzopoulos è noto per il suo originale approccio alla tragedia greca e ai testi classici, vere e proprie fonti per indagare questioni universali dell’essere umano. In questo lavoro, il regista greco si confronta con una delle opere più celebri del “teatro dell’assurdo”, la cui vicenda ruota attorno a un dialogo sterile tra due personaggi sospesi in una situazione d’attesa.

Con la sua cifra stilistica Terzopoulos crea un vivo dialogo tra la contemporaneità e il dramma beckettiano, trattato come una lente per leggere e interpretare il presente, tra le sue profonde contraddizioni e le tragiche derive…

Prenotazioni si possono effettuare scrivendo una e-mail all’indirizzo info@cinemateatroboiardo.com oppure telefonando al numero 0522 854355









Articolo precedenteSchlein “Chiamerò Meloni per Gaza, si attivi per la pace”
Articolo successivoUccide la moglie e due figli e poi si consegna, arrestato nel Palermitano