Home Ambiente Acqua, bene prezioso da non sprecare

Acqua, bene prezioso da non sprecare

Scatterà domani anche a Modena l’ordinanza del Comune che impone restrizioni all’utilizzo dell’acqua potabile.

Ordinanza del Sindaco in vigore da lunedì 28 luglio sino al 20 settembre, vieta dalle 7 alle 22 l’irrigazione di orti e giardini, il lavaggio di auto e gli altri usi che non siano domestici ed igienici. Per chi contravviene all’ordinanza è prevista una sanzione da 25 a 500 euro.

“L’acqua è un bene comune pubblico, sottolinea l’assessore alle Politiche ambientali Mauro Tesauro, ma ce ne rendiamo conto probabilmente sempre nei momenti di crisi. Il 2003 è stato chiamato Anno Internazionale dell’Acqua, una scelta risultata appropriata visto i problemi che la troppa abbondanza o la sua eccessiva scarsità creano nel mondo intero. Ciascuno di noi, prosegue Tasauro, è chiamato a fare la propria parte per consumare meno acqua possibile, anche se nella nostra città non si manifestano situazioni di crisi per la disponbilità del nostro acquedotto”.

“Non sappiamo per quanto tempo proseguirà la stagione secca, comunque è apparso opportuno agli amministratori di diverse città di emettere un’ordinanza che consente l’uso dell’acqua per scopi che non siano domestici ed igienici nelle sole ore serali. L’ordinanza, rileva l’Assessore, riguarda chi preleva acqua da acquedotto ma l’invisto è esteso anche a coloro che si approvvigionano da pozzo. Vi sono inoltre altre piccole azioni, conclude l’Assessore, molto utili per risparmiare acqua, come installare il frangigetto nei rubinetti, installare una cassetta WC con doppio scarico e sfruttare a pieno il carico di lavatrici e lavastoviglie.”

Copia dell’ordinanza può essere richiesta all’URP – Ufficio Relazioni col Pubblico in piazza Grande 17 (059/206580).