Home Scuola Modena: 9 milioni di euro per le scuole cittadine

Modena: 9 milioni di euro per le scuole cittadine

Oltre al grande cantiere edile di Baggiovara, sono trentasei i luoghi dove si lavora a pieno regime in questi mesi per dare nuovo look, maggior sicurezza e vivibilità, ad edifici scolastici sede di asili, scuole materne, elementari e medie della città. Questo impegno specifico dell’amministrazione ha previsto un investimento considerevole che supera i 9 milioni di euro.

Entro la fine dell’anno sarà a disposizione degli alunni della frazione di Baggiovara la nuova scuola elementare in via Fossa Buracchione. Si tratta dell’intervento di edilizia scolastica più importante degli ultimi anni. L’Amministrazione ha investito 5 miliardi e 700 milioni di vecchie lire per la costruzione di un edificio a due piani su una superficie netta globale di oltre 2 mila metri quadrati.

L’importo più consistente, oltre un milione di euro, riguarda l’ampliamento della scuola elementare “Lanfranco” di Cittanova, che ospiterà su due piani uno spazio per attività motorie con annessi spogliatoi, cucina e sala-mensa, oltre a biblioteca e laboratorio. I lavori verranno completati per l’inizio del 2004, mentre nel periodo estivo verranno realizzati lavori di manutenzione nell’attuale sede della scuola. Sarà ampliata anche la scuola materna “Villaggio Artigiano” per ospitare il nuovo spazio per attività motorie (250mila euro di spesa).

Oltre 1,5 milioni di euro sono stati stanziati per importanti ristrutturazioni: Completamente ristrutturati per settembre saranno la scuola materna “Pestalozzi”, il nido “Bonacini” ed il Centro di Alfabetizzazione Territoriale, così come è in via di completamento il cantiere di via Jacopo Barozzi in cui sono in corso di ristrutturazione le ex-scuole Ruffini, nei cui locali troveranno sede servizi per la scuola. Ristrutturazioni parziali sono in corso invece alla scuola materna “Andersen” e all’elementare “Emilio Po”, così come saranno completati lavori di manutenzione e ristrutturazione alle scuole per l’infanzia “Rodari” e “Malaguzzi”.

Circa 3,5 milioni di euro verranno destinati a riorganizzazioni funzionali, adeguamenti normativi e manutenzioni varie.