Unioncamere: la nuova ‘mappa del benessere’






    La mappa del benessere italiano passa ancora dall’Emilia e i nuovi dati elaborati da Unioncamere e dall’Istituto Tagliacarne confermano Bologna al 3° posto assoluto dietro Milano e Bolzano.

    Il valore aggiunto pro capite di Bologna: 26.860 euro è di poco superiore a quello di Modena che si posiziona al 4° posto e a quello di Parma (al sesto).

    Nella top ten rientra anche Reggio al nono posto. Seguono Rimini al 12°, Forlì al 14°, Ravenna al 16° (guadagnando 16 posizioni), Piacenza al 34°, Ferrara al 44° ma con 20.543 euro che sono comunque di più della media italiana che si ferma a 19.676 euro.









    Articolo precedenteFinanziaria, 197 milioni per anziani e disabili
    Articolo successivoModena: è tempo delle 4 camminate di quartiere