Home Lavoro Aumentano ore sciopero in grandi imprese

Aumentano ore sciopero in grandi imprese

Le ore di sciopero effettuate
nelle grandi imprese nel mese di marzo sono state pari a 9,7 per mille ore lavorate, con un incremento rispetto allo stesso mese dell’anno precedente pari a 6,6 ore per mille ore lavorate. Il confronto tra il primo trimestre del 2004 e il corrispondente periodo del 2003 mostra un aumento di 2,2 ore di sciopero per mille ore lavorate.


Nelle grandi imprese dell’industria le ore di sciopero effettuate a marzo sono state 11,7 ore per mille ore lavorate, con un aumento tendenziale di 7,5 ore per mille ore lavorate. Nel confronto dei primi tre mesi del 2004 con il corrispondente periodo del 2003 si registra un aumento di 2,1 ore di sciopero per mille ore lavorate.
Nelle grandi imprese dei servizi il numero delle ore di sciopero per mille ore lavorate h stato a marzo di 8,2 ore, con un incremento tendenziale di 5,9 ore rispetto a marzo 2003 e di 2,3 ore per mille ore lavorate nel periodo gennaio-marzo.


A marzo 2004 l’indice generale delle ore effettivamente lavorate per dipendente risulta pari a 106,5; il corrispondente indice destagionalizzato h 98,5, con una variazione congiunturale di +0,2%. Al netto degli effetti di calendario la variazione tendenziale e’ di -0,2%. La variazione media per il periodo gennaio-marzo 2004 h di -0,6%.

Nelle grandi imprese dell’industria l’indice delle ore effettivamente lavorate per dipendente nel mese di marzo 2004 risulta pari a 110,7 con un incremento congiunturale dello 0,4%. Al netto degli effetti di calendario la variazione tendenziale e’ di +0,5%. La variazione media per il periodo gennaio-marzo 2004 h di meno 0,2 per cento.



Nelle grandi imprese dei servizi l’indice delle ore effettivamente lavorate per dipendente nel mese di marzo 2004 risulta pari a 103,8 con una variazione congiunturale di +0,1%. Al netto degli effetti di calendario, l’indice registra un calo tendenziale dello 0,7%; la variazione media per il periodo gennaio-marzo 2004 h di meno 0,9 per cento.