Home Attualita' Castelnuovo M.: al caseificio vendita di latte Jersey fresco

Castelnuovo M.: al caseificio vendita di latte Jersey fresco



Adesso anche nei caseifici di Parmigiano Reggiano. Comprare il latte fresco per i propri usi domestici ora lo si può fare anche nei locali annessi ai caseifici di Parmigiano Reggiano. E il gruppo Agroalimentare Ferrarini lancia questa novità: accanto alle sue due latterie si vende latte fresco di razza Jersey, primo esempio di questo tipo in Italia.

Accade già dalla fine di ottobre nei locali de “Le Corti di Filippo Re” a Castelnovo Monti, a Berzana in via Vigna 1, a lato del Caseificio Madonna della Pietra di Bismantova, e a Puianello di Quattro Castella, in via Menozzi 29, nei pressi dello storico caseificio del gruppo agroindustriale. Qui il consumatore si può recare anche con un proprio ‘bidoncino’ per rifornirsi di latte munto da poche ore o anche solo per degustare, a regime un,… “cappuccino fresco” o uno yogurt di giornata in una sorta di “mucca da latte-bar”.


“E’ un recupero della tradizione dei nostri nonni, un’esperienza che consente di trasmettere al consumatore sapori e caratteristiche organolettiche del latte perdute – spiega Lisa Ferrarini -. E che va nella direzione di un rapporto ‘nuovo’ e diretto tra produttore e consumatore: è molto difficile, infatti, comunicare la cultura alimentare e la qualità dei prodotti Dop e Doc. Spesso la frenesia del nostro mondo, l’iperattività promozionale e pubblicitaria non lasciano spazio e tempo ad una meditazione sul nostro stile di vita in generale e in quello alimentare. Questa iniziativa, non ha tanto l’obbiettivo di dare una remunerazione aggiuntiva a chi fa agricoltura, quanto quella di valorizzare le qualità del latte migliore del mondo, che è quello per il Parmigiano Reggiano, richiamando, così, un maggior numero di persone nei punti di degustazione, che diventeranno presidi della cultura del nostro territorio”.


Davoli Stefano, manager del gruppo, spiega le sostanziali caratteristiche di questa nuova proposta. “I distributori automatici che abbiamo alle ‘Corti di Filippo Re’ dispensano latte di razza Jersey, bovina di antiche origini celtiche, esclusivamente ottenuto dalla mungitura giornaliera. Questo latte è prodotto dall’allevamento ‘storico’, accanto a Villa Corbelli, a Reggio Emilia, da un gruppo di dodici bovine selezionate e controllatissime. Il nostro latte Jersey, studiato sistematicamente dall’Università di Parma, possiede contenuti superiori del 20-25% ad ogni altra razza bovina da latte a1levata, come contenuto di grasso, proteine di qualità, calcio superiore. Il parametro che fa differenza è costituito dalle beta caseine A2, presenti solo nel latte prodotto da vacche Jersey: da importanti studiosi sono ritenute le uniche proteine del latte risk free nei riguardi delle malattie vascolari e nel diabete. Il latte fresco, così, è destinato agli erogatori automatici: dopo l’acquisto dovrà essere conservato in frigorifero, ad una temperatura compresa fra 0°C e 4°C e consumato, previo trattamento termico (bollitura), entro 24 ore. Il tutto nel rispetto della normativa vigente e, naturalmente, autorizzato, dal punto di vista sanitario, dai sindaci dei rispettivi Comuni. L’afflusso di gente ad oggi riscontrato premia sicuramente questa strada che può divenire interessante anche per altri caseifici”.

Articolo precedenteCalcio: Bologna sprecone sconfitto in casa dalla Ternana
Articolo successivoModena: la tecnologia che viene dallo spazio