Home Appuntamenti L’Unione Appennino e Verde alla Bit di Milano

L’Unione Appennino e Verde alla Bit di Milano

Una grande festa che coinvolgerà tutti i parchi naturali e le aree protette, un ricco carnet di eventi nei castelli, azioni promozionali specifiche per i cosiddetti “turismi di nicchia”. Queste le principali novità della stagione turistica 2006 nelle località montane e nelle oasi verdi dell’Emilia Romagna che saranno presentate dall’Unione Appennino e Verde alla BIT, la Borsa Internazionale del Turismo, che si svolge alla Fiera di Milano dal 18 al 21 febbraio 2006.


Anche quest’anno, infatti, nella più importante manifestazione italiana dedicata al turismo una sezione dello stand della Regione Emilia Romagna sarà dedicata alle opportunità di vacanza e di soggiorno proposte da imprenditori privati e soggetti pubblici nelle località montane e nei parchi della regione che proprio l’Unione Appennino e Verde ha il compito di raccordare e promuovere.

Visitatori, giornalisti ed operatori del settore potranno così conoscere tutte le novità e le occasioni offerte dalla natura, dalla cultura e dallo sport dell’Appennino Emiliano Romagnolo, “un territorio che sta vivendo un momento particolarmente felice dal punto di vista dell’attrazione turistica, grazie anche al rinnovamento intrapreso da chi opera in questo settore” afferma Mario Lugli, presidente dell’Unione Appennino e Verde. “La conferma viene dal buon andamento in tutte le nostre stazioni sciistiche della stagione invernale ancora in corso” prosegue Lugli. “I due comprensori principali, quello modenese del Cimone e quello bolognese del Corno alle Scale, stanno facendo registrare un boom di presenze, ma gli sciatori affollano anche le altre località dell’Appennino reggiano, parmense, piacentino e forlivese. E ulteriori soddisfazioni si attendono per il prosieguo della stagione, grazie anche alle tante competizioni ed eventi in programma come – ad esempio- i prossimi Campionati Italiani di sci di fondo categoria Ragazzi che si svolgeranno dal 18 al 19 marzo sulle piste di Frassinoro-Piandelagotti (Mo)”.

Neve a parte, l’Appennino dell’Emilia Romagna ha già pronte alcune interessanti novità per la stagione primaverile ed estiva 2006, che proprio alla BIT verranno presentate al grande pubblico dei turisti e degli operatori di settore. A cominciare dalla Giornata Verde di domenica 18 giugno: una grande festa che coinvolgerà tutti i parchi naturali e le aree protette della regione nel corso della quale saranno organizzate visite ed escursioni guidate gratuite, giochi ed animazioni per bambini e famiglie, degustazioni di prodotti tipici. “Il potenziamento dell’offerta e delle proposte turistiche dell’Appennino passa anche attraverso un ricco calendario di eventi e manifestazioni nei tanti castelli e dimore storiche della nostra regione” ricorda Mario Lugli, “in alcuni dei quali è anche possibile soggiornare in un’atmosfera inconsueta ed affascinante. Inoltre, a seguito anche di un’azione di monitoraggio e ricognizione delle risorse e delle potenzialità presenti, l’Unione si sta impegnando per mettere in campo proposte nuove e accattivanti destinate, ad esempio, ai bikers, a chi pratica orienteering, agli amanti del birdwatching e a chi pratica il turismo equestre. Sono le cosiddette “nicchie di mercato”, fondamentali per un comparto turistico come il nostro”.

Oltre alle occasioni per conoscere ed approfondire le possibilità legate al turismo sportivo e culturale, durante la kermesse fieristica milanese non mancheranno le occasioni per gustare i piatti tipici della tradizione culinaria emiliano romagnola in uno spazio dedicato alle Strade dei Vini e dei Sapori della regione.