Home Modena Stranieri: a Modena iter più breve per il ricongiungimento familiare

Stranieri: a Modena iter più breve per il ricongiungimento familiare

Iter burocratici più semplici per i cittadini stranieri che chiedono il ricongiungimento familiare grazie al protocollo d’intesa tra la Prefettura e il Comune di Modena – Assessorato alle Politiche sociali, per la casa e per l’integrazione. Da oggi infatti, oltre che utilizzando il solito canale postale, gli stranieri residenti nel Comune di Modena possono presentare la documentazione necessaria per la richiesta del nulla osta al ricongiungimento familiare al Centro stranieri del Comune.

Gli operatori del Centro ne verificheranno la completezza e successivamente la trasmetteranno allo Sportello Unico per l’Immigrazione della Prefettura di Modena.

“Gli obiettivi di questo accordo – afferma l’assessore alle Politiche sociali Francesca Maletti – sono due: da un lato accorciare i tempi di attesa per la presentazione della domanda di nulla osta al ricongiungimento familiare, dando la possibilità di farlo presso il Centro stranieri, dall’altro accorciare i tempi di istruttoria delle domande, in quanto gli operatori della Prefettura si potranno maggiormente concentrare sulla elaborazione delle pratiche”.

Gli operatori del Centro Stranieri svolgeranno questa attività esclusivamente su appuntamento che potrà anche essere concordato dall’interessato nel momento in cui ci si rivolge al Centro per richiedere l’attestazione dell’idoneità dell’alloggio. Quando si recherà all’appuntamento, lo straniero dovrà presentare l’intera documentazione comprensiva dei certificati provenienti dall’estero attestanti la parentela con chi si intende ricongiungere. Il Centro Stranieri, una volta verificata la completezza della documentazione prevista, raccoglierà la pratica e provvederà a consegnarla, entro la settimana successiva, direttamente allo Sportello Unico per l’Immigrazione della Prefettura – UTG di Modena.