Home Economia Provincia e Comuni a sostegno di progetti di innovazione del commercio

Provincia e Comuni a sostegno di progetti di innovazione del commercio

«Se il calo dei consumi, la crisi economica, le difficoltà dei piccoli negozi sono i temi su cui da mesi si discute, Provincia di Modena e Comuni sono in prima linea nel sostegno di progetti di innovazione del commercio». Lo afferma Palma Costi, assessore provinciale agli Interventi economici ricordando che le imprese commerciali e gli enti locali ammessi a finanziamento sulla base della legge regionale 41 (articoli 11 e 10 bis) attiveranno un investimento complessivo di circa sette milioni di euro. L’entità dei finanziamenti è in corso di definizione sulla base delle graduatorie provinciali.


Per l’articolo 11 sono 58 i progetti presentati sul bando provinciale 2008 dalle piccole e medie imprese modenesi del commercio e dei servizi per sostenere processi di qualificazione e sviluppo aziendale. Delle domande pervenute ne sono state ammesse ben 40, di cui 28 da parte di imprese con un numero di addetti inferiore a dieci e 12 con un numero di addetti superiore a dieci. Gli investimenti ammessi ammontano a un milione e 429 mila euro. I progetti presentati sono relativi all’innovazione.

Un altro filone di interventi finanziati dalla Provincia con risorse regionali è costituito dai progetti per il rilancio della competitività dei cosiddetti “centri commerciali naturali”, ovvero aree urbane, centri storici (articolo 10 bis). Le domande pervenute alla Provincia sono state sette: l’Unione Terre di Castelli e sei Comuni. Tra questi, Modena con il progetto di intervento nella zona Tempio, Sassuolo, Maranello, Carpi, Marano, Vignola, mentre l’Unione Terre di Castelli ha presentato un progetto di promozione e qualificazione del piccolo commercio nei centri urbani e nelle frazioni tra Vignola, Spilamberto, Marano, Castelvetro e Savignano. Tutte le domande sono state accolte, per un investimento pubblico ammissibile di cinque milioni e 691 mila euro.

«Si tratta di progetti innovativi da parte delle piccole imprese del settore e di interventi di grande impegno messi in campo dagli enti locali in concertazione con le associazioni di categoria e con il supporto dei centri di assistenza tecnica per il commercio», commenta l’assessore Costi che conferma l’impegno della Provincia «nel sostenere, rafforzare e innovare la rete commerciale come risposta alle diverse esigenze dei consumatori e anche per contrastare i segnali di crisi».