Home Attualita' Tavolo in Regione sulla situazione delle aziende FIAT in Emilia-Romagna

Tavolo in Regione sulla situazione delle aziende FIAT in Emilia-Romagna

New Holland ConstructionConfermato l’impegno della Regione Emilia-Romagna e dellaConferenza delle Regioni italiane per chiedere a Fiat di avviare “unconfronto compiuto e positivo con il Sindacato sul piano industriale generale relativo alle proprie attività”.

“Da parte di Fiat servono indicazioni per arrivare ad una soluzione produttiva per lo stabilimento CNH di Imola, poiché una chiusura sarebbe ingiustificata ed inaccettabile”.

Lo ha ribadito oggi il Presidente della Regione Vasco Errani – che era giàintervenuto sul tema in occasione del vertice tenuto nei giorni scorso presso il Ministero dello Sviluppo Economico tra Fiat, Regioni e Organizzazioni sindacali nazionali – nel corso dell’incontro promosso dalla Regione con le Organizzazioni sindacali regionali e territoriali e gli Enti locali.

Oggetto dell’incontro l’esame delle situazioni che si stanno evidenziando in diverse realtà produttive riconducibili a Fiat in Emilia-Romagna: CNH Imola (per la quale vi è stato il preannuncio di una possibile cessazione della produzione), CNH Modena, Ferrari, Maserati, Marelli e Astra Piacenza.

L’Assessore alle Attività produttive Duccio Campagnoli ha confermato che il tavolo rimarrà attivo nelle prossime settimane per seguire da vicino l’evoluzione del confronto sul piano industriale, sia per quanto riguarda il Gruppo CNH, sia per quanto riguarda le altre realtà Fiat in Emilia-Romagna, compresa la componentistica auto, che rappresentano parte significativa dell’industria meccanica regionale.