Home Attualita' Grande successo per la Fiera di San Rocco a Fiorano

Grande successo per la Fiera di San Rocco a Fiorano



fiera_san_roccoLa neonata Associazione Fiera di San Rocco, che ha sostituito il precedente comitato per la gestione della centenaria Fiera di San Rocco, può archiviare l’edizione 2009 con il timbro del grande successo, con una soddisfazione che diventa ancora maggiore in quanto tutto il ricavato sarà devoluto in beneficenza per iniziative locali o per sostenere progetti di solidarietà internazionale.

Molta gente aveva già partecipato alle prime serate della Fiera, che ha aperto i battenti l’8 agosto con lo stand gastronomico gestito dall’Associazione Vim, Volontari in Movimento e l’intrattenimento musicale con le orchestre spettacolo.

Più di ottocento persone, venerdì 14 agosto, ha voluto assistere alla commedia dialettale “I persot ed Mingoun”, proposta dalla compagnia teatrale La Favorita. Il 16 agosto Spezzano si è trasformata ospitando nel corso della giornata molte migliaia di persone, che hanno messo a dura prova lo stand gastronomico del Vim, quello dell’Associazione San Rocco, realizzato nell’area Corsini e lo stand degli Alpini, quest’anno posizionato nella nuova area di espansione della Fiera, a sud della Statale e a ovest di Via Nirano, dove hanno trovato posto anche gli espositori del mercato cambio-scambio perchè la Fiera continua a crescere e servono sempre nuovi spazi.

Se l’anno scorso la “l’orgoglio della Spezzanesità” si era manifestato con la realizzazione di un carro allegorico con un leone (Spezzano) che mangia un’aquila (Fiorano – ovviamente a Spezzano ridotta a oca), quest’anno è stato addirittura eretto un monumento ligneo.

La giornata della Fiera è iniziata come tradizione con la Santa Messa celebrata dal parroco Don Paolo Orlandi, davanti all’oratorio di San Rocco, alla presenza delle autorità civili. Al termine ha preso la parola il sindaco Claudio Pistoni per ringraziare tutte le associazioni e le centinaia di persone che, con il loro lavoro volontario, hanno consentito di realizzare la Fiera, sottolineando l’importanza e la necessità che la cultura contadina dalla quale proveniamo e alla quale l’appuntamento di San Rocco continua a rivolgersi per divulgarla e valorizzarla, si coniughi con la cultura dei giovani e con i loro linguaggi espressivi affinché non vada dispersa e continui ad arricchire la comunità.

La giornata è poi proseguita con le diverse attrazioni previste, dalla premiazione del Concorso dell’Aceto Balsamico con oltre 400 campioni presentati, organizzata dalla Comunità di Fiorano della Consorteria, alla consegna del Premio San Ricci per il concorso svolto con le scuole primarie sul tema “Un albero”.

Numerose le associazioni che hanno voluto essere presenti: “TerraeNovae” ha realizzato una mostra di ceramica e di presepi, oltre al Presepio Itinerante di Padre Sebastiano; “Arte e Cultura” ha allestito una collettiva di pittura il cui ricavato partecipa alle opere di beneficenza, “Alto Panaro Truffles” ha svolto una esibizione di cani da tartufo. “Africa nel cuore”, “Auser”, “Spes” erano presenti con stand in Via Statale. Ma tutta Spezzano è stata invasa dalla Fiera: mongolfiera e gonfiabili per i bambini; mostra macchine agricole d’epoca; mostra macchine agricole nuove; esposizione macchine e moto d’epoca; bancarelle di ambulanti; stand vari delle attività locali; mercatino cambio scambio; mercatino dei bambini; mercatino dell’artigianato; esposizione dell’aceto balsamico; mostra di foto di Spezzano (vecchie e recenti) e delle fiere precedenti; mostra delle foto partecipanti al concorso fotografico Fiera San Rocco sul tema “Viaggi nel mondo”, esibizione di Free Style con moto enduro e quad, auto fuoristrada, esibizioni varie a cavallo e monta western.

Come tradizione la serata si è conclusa con un apprezzato spettacolo di fuochi d’artificio.

Articolo precedenteContinua il viaggio del camper Hera nell’Appennino bolognese
Articolo successivoModena: immigrato minaccia di darsi fuoco in questura