Home Musica Giovedì 10 dicembre a Reggio Emilia concerto di Enrico Rava

Giovedì 10 dicembre a Reggio Emilia concerto di Enrico Rava

Enrico RavaGiovedì 10 dicembre, alle ore 21, a Reggio Emilia, nella Basilica della Beata Vergine della Ghiara (Corso Garibaldi, 44) con il concerto Musica nei cieli di Enrico Rava alla tromba e Danilo Rea al pianoforte, si rinnova l’appuntamento con la rassegna Roráte Coeli, un percorso musicale e spirituale nel periodo dell’Avvento, promosso dal Comune di Reggio Emilia (assessorati Cultura-Università e Progetti speciali) e da Ater – Associazione Teatrale Emilia-Romagna.

Enrico Rava, il jazzista italiano più conosciuto a livello internazionale per la sua esclusiva poetica e per la sonorità lirica, affronta questa nuova sfida confrontandosi con uno dei più grandi pianisti italiani, Danilo Rea. Attraverso le potenzialità del jazz, regno dell’improvvisazione e delle contaminazioni, sarà possibile dare forma a nuove direzioni musicali e a nuovi immaginari.

Dichiara Rava: “ Il pubblico di Reggio Emilia, che seguì il mio concerto due anni fa, sa che ho sempre subito il fascino della grande musica sacra: La passione secondo Giovanni di J.S. Bach, il Requiem di Orlando di Lasso, i mottetti di G.P. da Palestrina, fino al gregoriano che è l’archetipo del canto liturgico. Ed è quindi con grande gioia ed emozione che ho raccolto questa seconda sfida. Dopo aver duettato con l’organo di Alberto Marsico, questa volta mi confronterò con uno dei più grandi pianisti italiani: Danilo Rea. Sarà un approccio certamente diverso. Ma il jazz è improvvisazione, è capacità di mettersi in gioco con sè stessi e con gli altri. Ed un luogo sacro, come la chiesa, durante il periodo natalizio, potrà donare dei nuovi accenti alla nostra musica e potrà indicarci nuove direzioni da percorrere”.

Il concerto è una prima esecuzione assoluta commissionata da Ater per Roráte Coeli.

La serata ad ingresso libero (limitato ai posti disponibili) si tiene grazie alla preziosa disponibilità dei Padri Servi di Maria della Ghiara.

Danilo Rea uno dei migliori pianisti del jazz italiano, vanta una solida preparazione accademica essendosi diplomato presso il conservatorio di musica “S.Cecilia” di Roma.

Tra le collaborazioni concertistiche e discografiche ricordiamo quella con Chet Baker, Lee Konitz, Steve Grossman, Bob Berg, Michael Breker, Billy Cobam, Aldo Romano, Dave Liebman, Joe Lovano,ecc. Attualmente è co-leader del trio “Doctor 3” (con Enzo Pietropaoli e Fabrizio Sferra) uno dei più applauditi gruppi italiani con i quali ha inciso due dischi per la Via Veneto Jazz (The Tales of Doctor 3, premiato miglior disco di jazz italiano nel “Top Jazz 1998” e The Songs Remain the Same, premiato miglior disco di jazz italiano da Musica & Dischi nel 1999); la formazione, vincitrice nell’ambito italiano del “Top Jazz 1999”, si è esibita in diversi concerti in Cina, Brasile, a Umbria Jazz e nei maggiori Festival Jazz italiani. Ha inciso per l’etichetta “Via Veneto Jazz“ il suo CD di piano solo Lost in Europe che testimonia il lungo tour del 2000. Le sue esibizioni si estendono anche al circuito classico tra le quali spiccano: partecipazione, come solista, all’opera di Roberto De Simone ‘Requiem per Pier Paolo Pasolini’ al teatro San Carlo di Napoli sotto la direzione di Zoltan Pesko e in ensamble al teatro “Rossini” di Pesaro per il “Rossini Opera Festival” in seno al progetto “Rossini mon amour”; esibizione in duo con Roberto Gatto nell’ambito di una rassegna jazz al teatro dell’Opera di Roma, Auditorium Parco Della Musica di Roma con il progetto “Lirico”. E’ molto attivo in Francia con il trio di Aldo Romano.

Nel 2006 ha partecipato al Concerto per l’Europa, tenutosi nell’isola di Ventotene, che lo ha visto protagonista assieme a Baglioni, Nicola Piovani e Luis Bacalov.

Negli ultimi anni ha inciso due dischi di sue composizioni uno dei quali con il titolo Introverso in allegato con il gruppo editriale “l’Espresso” per la rassegna “quattro pianisti d’Italia”.