Home Ambiente Anche a Reggio limitazioni alla circolazione dal 7 gennaio

Anche a Reggio limitazioni alla circolazione dal 7 gennaio

Dal 7 gennaio al 31 marzo 2010 (con esclusione dei giorni festivi) tornano le misure antismog previste dall’accordo sottoscritto dalla Regione, dalle province e dai comuni dell’Emilia Romagna che superano i 50 mila abitanti. L’obiettivo è di risanare la qualità dell’aria e, in particolare, ridurre le concentrazioni di Pm10 in tutto il territorio regionale.

Per giovedì 7 gennaio è confermato il blocco della circolazione veicolare di tutti i veicoli a motore (anche se provvisti di bollino blu) nel centro abitato dalle ore 8.30 alle 18.30.

Fino al 31 marzo 2010 sono previste le seguenti limitazioni al traffico:

1. dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 18.30 non potranno circolare i veicoli: Euro 0 a benzina, Euro 0 ed Euro 1 a diesel, ciclomotori e motocicli Euro 0 a due tempi (anche se provvisti di bollino blu)

2. dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30 non potranno circolare i veicoli Euro 2 diesel (anche se provvisti di bollino blu)

3. tutti i giovedì, dalle 8.30 alle 18.30 blocco totale delle auto (salvo revoca, quando le previsioni sulle concentrazioni di polveri sottili nell’aria facciano prevedere valori inferiori al massimo consentito per legge. In caso di revoca rimangono comunque validi i divieti di circolazione per i veicoli Euro 0 a benzina; Euro 0, 1 e 2 a diesel; per i ciclomotori e motocicli Euro 0 a due tempi).

Dalle limitazioni saranno esentate, tra le altre, le auto per il trasporto dei bambini da/per le scuole materne, gli asili nido e le scuole elementari; le auto elettriche e ibride, quelle alimentate a gas metano e gpl, le auto con almeno 3 persone a bordo (car pooling), le auto Euro 4 e Euro 5.

Per sapere a quale categoria appartiene il proprio mezzo, i cittadini dovranno guardare alla lettera V.9 della carta di circolazione di nuovo tipo, mentre se di vecchio tipo, l’indicazione si trova nel riquadro 2. L’elenco completo delle Direttive Euro di riferimento, pubblicato sul sito del Comune.

A partire dal 7 gennaio 2010, ogni giovedì di “Blocco traffico”, il servizio minibù delle linee E e G prolungherà le proprie corse. Il tratto del minibù E andrà dal parcheggio Volo a piazzale Funakoshi mentre la linea G percorrerà il tragitto parcheggio Foro Boario-parcheggio centro commerciale Le Querce, passando dal parcheggio di Via Cecati. La linea H, come di consueto, andrà dal parcheggio Giglio fino all’ospedale Santa Maria Nuova.

I parcheggi accessibili attraverso i corridoi di attraversamento sono i seguenti: via Fratelli Manfredi (ex Foro Boario), Piazzale Europa (viale Ramazzini), via Kennedy (intersezione con via Hiroshima), via Emilia (intersezione con via Hiroshima-via Kennedy), via Inghilterra (intersezione con via Francia), via Amendola (via Emilia Est, piazzale Funakoshi), via Aristotele (zona Buco del Signore).

Sono quattro le modalità per ottenere informazioni sui provvedimenti di limitazione alla circolazione:

– telefono: il Call center regionale risponde al numero 800 743 333 tutti i giorni dalle 9 alle 19, ad eccezione del giovedì dalle 8 alle 20; il numero 0522-456660 di Comune Informa, è attivo invece nelle mattine di lunedì, martedì, giovedì, venerdì e sabato dalle 8.30 alle 13, mercoledì dalle 9.30 alle 13 e nei pomeriggi di martedì, giovedì e venerdì dalle 15 alle 18.

– siti: www.comune.re.it/nuoveideeincircolazione oppure www.liberiamolaria.it, completi di dati giornalieri e previsioni sulla qualità dell’aria, elenco delle esenzioni alle limitazioni e altre informazioni sulla circolazione.

– sms: inviare dal cellulare un messaggio con la parola TRAFFICO al numero 340-5806423. Il servizio è gratuito e sarà in funzione dall’ 7 gennaio al 31 marzo 2009, le persone che si sono iscritte al servizio gli scorsi anni non devono rinnovare l’iscrizione. Per cancellarsi dal servizio è necessario inviare un sms con il testo NO TRAFFICO al numero 340 5806423.

– uffici: Urp Comune Informa di via Farini 2/1, Spazio dei cittadini Pieve di via Fratelli Cervi 70, Spazio dei cittadini Ospizio di via Tamburini 1.