Home Maranello Memorial Sassi: under 10-12-14, vincono Latte Dolce, Ancona e Castellarano

Memorial Sassi: under 10-12-14, vincono Latte Dolce, Ancona e Castellarano

Under 10. Per la prima volta nella categoria under 10 si è disputato un girone finale a quattro squadre per determinare la vincente del Torneo. Alla fine hanno prevalso i sardi del Latte Dolce che partecipavano alla manifestazione per la prima volta. Hanno vinto tutte e tre le partite chiudendo a nove punti il girone, con sei reti realizzate ed una sola subita. Al secondo posto si piazza la mitica San Francesco in virtù di una vittoria, un pareggio ed una sconfitta. Terzi classificati il Castelfranco e il D’Annunzio Calcio.

Under 12. friulani dell’Ancona Calcio si aggiudicano il trofeo vincendo in finale col Carpi dopo una partita sostanzialmente equilibrata decisa nei tempi supplementare. Primo tempo favorevole alla formazione di Udine che però riesce a passare in vantaggio solo grazie ad un calcio di rigore (contestato dai carpigiani) per fallo in area su Di Tuoro. Trasforma Scubla per l’1-0. Ripresa col Carpi decisamente più in palla e verso la fine della partita trova il pareggio grazie al bel gol di Morselli con un tiro a scendere dai 20 metri. Quasi allo scadere del secondo tempo supplementare Di Tuoro segna la rete della vittoria con un preciso diagonale dalla sinistra.

 Under 14. Le squadre non sono riuscite a superarsi dopo due tempi regolamentari e due suplementari. Partita equilibrata con i sardi che hanno però mantenuto con più assiduità il controllo della palla. Due le occasioni veramente importanti, una per parte. Nel primo tempo Virdis centra il palo per i sardi, nel secondo tempo supplememtare tiro di Forchignone del Castellarano salvato sulla linea da un difensore. Decisione ai rigori. Betti portiere del Castellarano è il protagonista e riuscendo a parare ben due penalty consente alla propria squadra di aggiudicarsi il Memorial Sassi del ventennale. Sorpresa finale: Luca Toni ha effettuato le premiazioni della categoria under 14 tra un tripudio di giovani promesse del calcio che lo hanno letteralmente assalito alla ricerca di autografi e foto.