Home Politica PDL Novellara: “Perché il Comune fa lavorare sempre i soliti fornitori?”

PDL Novellara: “Perché il Comune fa lavorare sempre i soliti fornitori?”

Dopo un lungo lavoro di controllo delle fatture dei fornitori del Comune, abbiamo notato che la maggior parte delle ditte hanno ricevuto un incarico o ordine di fornitura con chiamata diretta senza gara d’appalto pubblica.

Il regolamento comunale non prevede l’obbligo della gara d’appalto per le forniture di importo inferiore ai 40.000 euro, però con la trattativa privata non risulta chiaro e definito il criterio che viene utilizzato dagli Uffici per la scelta di un fornitore rispetto ad altri che vengono sistematicamente esclusi.

Si può obiettare che queste fatture sono di piccolo importo: a fine anno, però, la loro somma arriva ad importi considerevoli.

I responsabili di settore ci hanno detto che prima di affidare una fornitura, anche senza gara d’appalto, vengono fatte alcune telefonate per verificare le condizioni economiche più vantaggiose…. Di tutto questo non viene registrata alcuna documentazione scritta.. e così spesso si finisce per procedere in fiducia.

Il Comune di Novellara, in realtà, dispone di un albo fornitori ufficiale, che però evidentemente non serve a molto. Diverse ditte presenti in quest’albo si lamentano perché non sono mai state interpellate per produrre preventivi e offerte.

Dal resoconto che abbiamo analizzato sembra che i fornitori che lavorano per il comune di Novellara siano sempre gli stessi: come mai non c’è una rotazione e non si coinvolgono anche altre ditte? Il Comune sa se le ditte escluse hanno prezzi migliori o se, a parità di prezzo, forniscono prodotti e servizi migliori?

Per tutti questi motivi, abbiamo richiesto la convocazione di una Commissione Bilancio per verificare con i vari responsabili di settore i criteri che hanno portato alla scelta di certi fornitori rispetto ad altri, per verificare se ci sono documentazioni scritte – quali richieste d’offerta, preventivi, etc – e quale sia la prassi di confronto tra i vari fornitori.

Inoltre chiediamo che questi incarichi e i relativi importi siano pubblicati sul sito internet del Comune, in ottemperanza con i criteri di trasparenza delle pubbliche amministrazioni e per permettere ai cittadini di controllare come vengono spesi i loro soldi.

(Per il Gruppo PDL di Novellara – La capogruppo Cristina Fantinati)