Home Sassuolo Ancora attivo il Fondo Solidarietà città di Sassuolo. L’Assessore Barbieri invita chi...

Ancora attivo il Fondo Solidarietà città di Sassuolo. L’Assessore Barbieri invita chi può a donare qualcosa

“Voglio ringraziare innanzitutto i cittadini che hanno versato un contributo al fondo e mi auguro che anche nel 2012 continuino i versamenti perché ne abbiamo bisogno per aiutare le fasce più deboli della popolazione”.

L’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Sassuolo Giorgio Barbieri, al termine dell’ennesimo anno di attività del Fondo di solidarietà città di Sassuolo, ringrazia in questo modo le aziende, i professionisti, le associazioni e i singoli privati che hanno contribuito con i loro versamenti ad offrire la possibilità ai Servizi Sociali del Comune di aiutare le famiglie in difficoltà di Sassuolo.

“Anche nel 2012 – prosegue Barbieri – il Fondo di Solidarietà sarà attivo ed ogni cittadino potrà donare un contributo facendo un versamento. Questi contributi verranno girati alle famiglie bisognose, in difficoltà e soprattutto a coloro che perdono o stanno perdendo il diritto alla casa a causa di sfratti operativi in corso”.

Il numero di Conto Corrente, presso Banca Unicredit, del Fondo di Solidarietà Città di Sassuolo è il seguente : 3027 100984467

“Il Fondo di solidarietà città di Sassuolo – ricorda l’Assessore – è lo strumento che punta a garantire ad ogni singolo cittadino ma anche alle realtà industriali e produttive del comprensorio, un canale diretto e privilegiato per contribuire con un gesto di concreta solidarietà al sostegno dei nuclei familiari colpiti in maniera più grave dalla crisi.

Il fondo, dalla sua istituzione nel 2010, ha raggiunto la cifra complessiva di € 64.770,95.

Con tale fondo è stato possibile intervenire, nel periodo fino al 10 dicembre 2011, in 14 situazioni di nuclei familiari con sfratto per una spesa totale pari a € 23.754,00. Inoltre – conclude l’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Sassuolo Giorgio Barbieri – abbiamo altre 10 situazioni con prossimo sfratto esecutivo per cui ipotizziamo il ricorso a contributi economici dal Fondo di Solidarietà per altri 20.000 Euro circa. Il 2012 si preannuncia come un altro anno difficile, forse ancor di più di quelli passati: mi auguro veramente che i sassolesi che possono permetterselo vogliano contribuire ad aiutare i propri concittadini più sfortunati con un fondo che è il modo più diretto e sicuro per raggiungere lo scopo”.