Home Nazionale Festa della Repubblica, Quirinale: ”Niente ricevimento, serve sobrietà”

Festa della Repubblica, Quirinale: ”Niente ricevimento, serve sobrietà”

(Adnkronos/Ign) – Per questioni di sobrietà e visto il momento di difficoltà, non ci sarà il tradizionale ricevimento del 2 giugno al Quirinale. Lo rende noto la presidenza della Repubblica. “Il 2 giugno prossimo, Festa Nazionale della Repubblica – si legge in una nota – il Presidente Napolitano rivolgerà in televisione l’abituale messaggio augurale a tutti gli italiani e presenzierà come sempre alla rassegna militare”. ”Per ragioni di sobrietà e di massima attenzione al momento di grave difficoltà che larghe fasce di popolazione attraversano, non avrà invece luogo il tradizionale ricevimento del 1° giugno riservato alle autorità istituzionali, a esponenti della società civile e ai Capi missione delle Rappresentanze Diplomatiche in Italia”, annuncia la nota. “Nel pomeriggio del 2 giugno saranno invece aperti, come di consueto, ai cittadini i giardini del Quirinale. Nei capoluoghi di provincia, le Prefetture renderanno omaggio in termini strettamente istituzionali alla ricorrenza della Festa della Repubblica”.Il Codacons ha accolto positivamente la decisione del Colle. ”Non possiamo che approvare la scelta del Quirinale di annullare il ricevimento del 2 giugno – ha commentato il presidente Carlo Rienzi – perché tale decisione va nella direzione di evitare ai cittadini spese inutili in un momento di grande crisi in cui vengono costantemente richiesti grandi sforzi economici alle famiglie”.