Inaugura sabato la recuperata Villa Giacobazzi presso il parco Vistarino di Sassuolo






    villa_vistarino_giacobazzi_2Verrà inaugurata sabato 25 maggio – a partire dalle ore 10 e poi via via per l’intera giornata fino alle ore 19, passando per il momento ufficiale dei saluti istituzionali e del taglio del nastro – Villa Giacobazzi presso il parco Vistarino di Sassuolo, in cui troverà spazio, tra l‘altro, la nuova biblioteca Leontine: la sezione ragazzi.

    Il recupero, condotto su progetto del gruppo interdisciplinare guidato dall’Ufficio Progetti architetti associati Giorgio Adelmo Bertani e Francesca Vezzali, vincitore del Concorso internazionale bandito nel 2004, ha trasformato gli ambienti dell’antica dimora in spazi destinati al pubblico. Per garantire la compatibilità tra restauro e nuova destinazione, il recupero è stato improntato alla flessibilità degli spazi e alla minimizzazione dell’invasività in una visione contemporanea della suggestiva villa settecentesca.

    I servizi della biblioteca, cuore della villa, sono in relazione con il parco, con gli spazi a piano terra destinati ad attività culturali e alla caffetteria, con l’altana dipinta e la nuova terrazza belvedere.

    L’intervento di recupero di Villa Giacobazzi, condotto dalle imprese Schiavina e Sgargi, è stato possibile grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena.

    VILLA GIACOBAZZI: IL PROGRAMMA DELL’INAUGURAZIONE

    SABATO 25 MAGGIO

    Ore 10: I bambini portano simbolicamente i libri dalla Sezione Ragazzi della Biblioteca Cionini di Via Rocca alla Biblioteca Leontine, a Villa Giacobazzi in collaborazione con l’associazione Librarsi

    Villa Giacobazzi

    Ore 11: Saluto del Sindaco; Saluto del Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena Andrea Landi; Intervento della progettista Arch. Francesca Vezzali

    Ore 11.45: intervento musicale. violino solo Gen Llukaci; Banda cittadina La Beneficenza

    Ore 12: taglio del nastro, benedizione dell’edificio e visita accompagnata dall’arch. Francesca Vezzali al gruppo degli invitati

    Ore 12/19: apertura al pubblico non stop

    Ore 15: visita teatralizzata a cura di Lorena Iori riservata ai ragazzi 6/11 anni (2 gruppi). Replica alle 15.45

    Ore 16.30/19: visita libera accompagnata da performances musicali e letture animate negli spazi interni della Villa, a cura dell’Associazione Librarsi, della Banda cittadina La Beneficenza e della Corale Giacomo Puccini

    Piano terra (spazio caffetteria) a cura di Tik.farm eventi:

    “In Volo” installazione di Lorenzo Perrone nel portico vetrato, con momento inaugurale alla presenza dell’artista alle ore 12.30

    Ore 16.30/19: Pasticciamo. Spazio ludico ricreativo aperto a bambini e genitori che vogliono pasticciare con timbri e colori.

    Ore 17.30/19: “C’era una volta il pasticcio. Dalla favola alla tavola”. Racconti di cucina con degustazione finale del piatto storico della tradizione gastronomica modenese (il pasticcio di maccheroni) in collaborazione con il Club del fornello, delegazione di Modena.

    DOMENICA 26 MAGGIO

    Ore 15/18: apertura al pubblico di Villa Giacobazzi e della Biblioteca Ragazzi Leontine “In Volo” installazione di Lorenzo Perrone, a cura di Tik.farm eventi

    ore 15.30: “Il bell’abitare” Visita guidata alla lettura storico artistica di Villa Giacobazzi condotta da Luca Silingardi, a cura dell’associazione Forum Ute. A seguire, alle ore 17, verrà servito il tè sulla terrazza belvedere,

    Ore 15/19: Giochi nel parco per bambini e famiglie, a cura di Pianeta verde

    Ore 15/18: Piano terra (spazio caffetteria) a cura di Tik.farm eventi: Pasticciamo. Spazio ludico ricreativo aperto a bambini e genitori che vogliono pasticciare con timbri e colori. Letture golose a cura dell’Associazione Librarsi.

    Ore 18 Corte di Villa Giacobazzi: Concerto per Banda e voci in occasione del bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi e Richard Wagner, a cura della Banda cittadina La Beneficenza e della Corale Giacomo Puccini. Direzione: Mo. Neldo Lodi e Mo. Francesco Saguatti. Tenore Giovanni Coletta, soprani Valentina Medici e Fernanda Frogia. Presenta il Prof. Simone Guaitoli.

     

    VILLA GIACOBAZZI: GLI SPAZI DELLA CULTURA

    Villa Giacobazzi non è solo biblioteca, caffetteria, contatto con l’ambiente, è anche spazio dedicato alla cultura, alle sue espressioni più diverse, rivolte ai bambini, ai ragazzi e agli adulti. Gli ambienti posti a piano terra, nell’ala nord della Villa, e quelli al terzo piano, che comprendono l’altana e la terrazza belvedere, accoglieranno presentazioni di libri, esposizioni, musica, conferenze. Sala delle maioliche, dei delfini, dei gigli, terrazza belvedere, stanza del paesaggio, stanza del giardino pensile: i suggestivi nomi degli spazi dedicati alla cultura sono ispirati alla loro collocazione nella villa o a dettagli decorativi presenti al loro interno. Le diverse funzioni fanno di Villa Giacobazzi uno spazio aperto, un luogo di incontro, svago, conoscenza, non solo per i bambini e i ragazzi, ma anche per i giovani e gli adulti.

    LEONTINE BIBLIOTECA DEI RAGAZZI

    Accessibilità, benessere, molteplicità sono le parole chiave della nuova biblioteca ragazzi Leontine (dal nome della scrittrice, figlia del Conte Antonio che alla fine del 1800 ereditò la Villa). Leontine – grazie a spazi accoglienti, a strumenti multimediali, a personale preparato, ad arredi studiati per la massima flessibilità – accoglie e stimola la fantasia e la curiosità. Leontine si sviluppa su un unico piano e in diversi spazi: l’area prescolare, con poltrone e cuscini e un angolo per i genitori; l’area dedicata ai libri di divulgazione, con testi per fare le ricerche e studiare; l’area delle storie di fantasia, con fumetti, libri di favole, poesie, racconti ma anche storie in lingua straniera; l’area dedicata ai classici, ai romanzi e ai racconti; infine l’area multimediale: uno spazio con poltrone comode per ascoltare musica, vedere film e navigare in Internet.

    Orario invernale (periodo scolastico)

    dal lunedì al venerdì: dalle 14 alle 18 (mattino chiuso)

    Sabato: dalle 9,00 alle 13,00; dalle 14,00 alle 18,00

     

    Orario estivo: (per il 2013 anticipo dell’orario estivo al 27 maggio)

    Lunedì: dalle 15.00 alle 19.00 (lunedì mattina chiuso)

    Dal martedì al venerdì: dalle 9.00 alle 13,00 / dalle 15,00 alle 19,00

    Sabato: dalle 9,00 alle 13,00 / dalle 14,00 alle 18,00

    LA CAFFETTERIA-RISTORANTE

    La caffetteria-ristorante, collegata alla cantina interrata e posta al piano terra della villa, anche grazie alla veranda vetrata climatizzata aperta verso il giardino retrostante, rappresenta un’ulteriore offerta per il pubblico che utilizza la sezione ragazzi della biblioteca, le sale della cultura e il parco. Uno spazio che arricchisce la molteplicità delle funzioni della Villa, esaltandone la vocazione a piazza virtuale, un luogo in cui bambini, ragazzi, famiglie ma anche adulti, di giorno come nelle ore serali, possono trascorrere una breve sosta o gustare un pasto accurato, in un vivace e continuo dialogo con le attività culturali proposte nella Villa o nel Parco.









    Articolo precedentePugni e schiaffi per rapinarle il cellulare, all’ospedale una ragazzina 16enne. Arrestato dai Carabinieri l’autore
    Articolo successivoSassuolo: prima ruba biancheria poi una bicicletta. Denunciato dagli uomini del Commissariato