Home Casalgrande Casalgrande, successo per la Notte degli Sport: cinquecento persone e una raccolta...

Casalgrande, successo per la Notte degli Sport: cinquecento persone e una raccolta fondi per la Sardegna

notte-sportCirca 500 persone hanno partecipato alla Notte degli sport che si è svolta sabato sette dicembre: è stata una serata dedicata a tutte le associazioni e ai gruppi sportivi del territorio.

Sono stati donati 500 euro alla protezione civile A.V.P.C. Monte Arci di Uras (OR) a sostegno dell’emergenza maltempo, che la comunità sarda utilizzerà per i ragazzi della loro comunità. Attraverso una lotteria interna, è stato lanciato un messaggio di solidarietà da parte degli sportivi di Casalgrande perché, anche in momenti di festa, la nostra comunità dimostra di essere solidale.

Per l’assessore allo Sport Marco Cassinadri: «Un ringraziamento va ai graditi ospiti della serata: Paolo Pantani, padre del Pirata, da sempre a fianco della moglie Tonina per sostenere la ricerca della verità; Pino Roncucci, scopritore di Pantani, direttore sportivo della Giacobazzi Modena, la prima squadra professionistica che nel ’90 tesserò Pantani; e infine il dottor Danilo Manari, medico dello sport da anni inserito nel mondo dello sport professionistico internazionale, amico personale di Pantani di cui ha seguito la crescita sportiva. Manari oggi collabora con la Nazionale di Calcio, grazie all’amicizia con il Ct Cesare Prandelli.

Ricordiamo che sabato 14 dicembre, dalle 10.30 alle 12.30, nella sala del consiglio comunale di Casalgrande, si terrà l’ultimo incontro con il dott. Francesco Zappettini. Affronteremo e definiremo percorsi di riflessione e condivisione con dirigenti e tecnici con i quali in questi anni abbiamo cercato in effetti di evidenziare diverse tematiche.

Tra di esse –conclude Cassinadri- le aspettative dei ragazzi, l’analisi delle cause degli abbandoni precoci della pratica sportiva, il significato della parola “disciplina”, l’analisi delle aspettative dei genitori e della società sportiva oggi, l’autovalutazione sia da parte degli allenatori sia dalle società sportive, la gestione delle differenze di talento all’interno del gruppo e l’analisi del potere, e infine i diversi punti di vista della gestione della sconfitta per definire il significato della performance».