Home Maranello La lista civica Per Maranello: “Il M5S maranellese a servizio dei poteri...

La lista civica Per Maranello: “Il M5S maranellese a servizio dei poteri forti”

La lista civica Per Maranello:”Il comitato per il NO che ha rifiutato il nostro ingresso come gruppo civico è un segno tangibile della strumentalizzazione del PD; il M5S maranellese a servizio dei poteri forti”.

“Il nostro modo di intendere la politica e con essa la gestione amministrativa di un territorio – evidenziano Luca Barbolini ed Emilio Zannoni della lista civica Per Maranello – è ben lontana dall’idea del comitato maranellese per il NO: in sé stesso il sodalizio per il voto contrario al referendum è la punta di un iceberg che sa di intese con il PD e i potei forti in chiave municipale.

Luca Barbolini e Emilio Zannoni, uomini di punta della Lista civica Per Maranello rispondono a Matteo Cursio consigliere cittadino pentastellato precisando:”Il comitato è politicizzato, è figlio di una strumentalizzazione bella e buona che il M5S subisce a Maranello: quanto accade a livello cittadino è emblematico, l’opposizione proposta dal movimento grillino è blanda e sterile infatti anche nel civico consesso i consiglieri pentastellati si limitano a idee ben lontane da un serio progetto di alternativa politica al partito democratico -puntualizzano- si discute di questioni marginali mentre sui temi più scottanti quali la cementificazione, il bilancio comunale, le tasse il M5S pare allinearsi alle linee dettate dal PD; sudditanza, che altro”.

Tornando al gruppo per il no referendario, Barbolini e Zannoni affondano il colpo:”Come fa a dirsi spontaneo un comitato che ha al suo interno lo zoccolo duro del Pd e della sinistra radicale, si è dato vita ad una sorta di patto del Nazareno in salsa comunale – continuano – in questo modo il PD trova un appoggio alle sue direttive, il M5S rappresenta un anello di congiunzione per le tante anime della sinistra e questo per chi lavora con passione tra i banchi dell’opposizione non può essere accettato”.

Su un punto Barbolini e Zannoni  chiariscono: ”Parlerei di ingenuità politica del M5S Maranello, sono caduti nella provocazione -spiegano – il comitato referendario rimane un pretesto per esternare la verità di un allineamento con il mondo della sinistra cittadina; in questo senso, anche noi come Lista civica siamo per il NO e probabilmente costituiremo un diverso comitato per evitare il fatto di entrare in strane intese”.

Concludendo il proprio intervento, Barbolini e Zannoni sottolineano: ”Molto spesso si criticano le proposte del gruppo civico parlando di critiche a prescindere al governo cittadino,  problema più di forma che di sostanza: davvero preoccupa la pochezza di contenuti di alcune forze politiche di opposizione che in questo modo si mettono a completa disposizione di chi comanda – terminano- parlerei di grosso guaio a Maranello, altrove anche negli altri comuni del distretto non avviene questa insolita sinergia…”.