Home Politica La DC sassolese, vorrebbe una Sassuolo 4.0 per i suoi cittadini

La DC sassolese, vorrebbe una Sassuolo 4.0 per i suoi cittadini

Quale ruolo futuro per la Pro Loco e tutte le associazioni, che ruotano attorno al progetto dell’ amministrazione di Sassuolo e del distretto, per i cittadini e le attività produttive che l’indotto ceramico tira nel nostro territorio?

Tanti gli sforzi dell’attuale giunta e delle associazioni che in questi anni hanno pensato e progettato il tempo libero e lo svago dei cittadini, che a doppio filo è legato anche al commercio, alle attività legate al’ enogastronomia, al benessere, all’arte, alla musica e alle tradizioni del nostro territorio.

Passi avanti sono stati fatti, riprendendo le parole dell’ex presidente di Confindustria, Vittorio Borelli di alcuni anni fa di valorizzare la città attraverso anche l’indotto ceramico. Da qui parte il progetto Ceramicland e con le sue iniziative. Facendo una riflessione, a tutto campo sulla tematica, offro vari spunti.

Perche’ non organizzare giornate che coinvolgono il nostro Made in Italy. Fiere dedicate al Parmigiano-Reggiano, giornate dedicate al nostro appenino e ai suoi prodotti tipici, fiere del nostro vino, fiere dei nostri cari prodotti derivati dalla carne, dei motori. E guardando alla regione ci potrebbe stare

anche i prodotti tipici che l’Emilia Romagna offre. Inoltre penso che questo potrebbe mettere in circolo uno svago culturale che porterebbe benefico alla città formando una rete coinvolgendo i commercianti, le associazioni di Sassuolo, e infine gli imprenditori con le loro industrie aperte, che portano tante risorse di turismo internazionale allargato al distretto. La Dc di Sassuolo vuole una Sassuolo 4.0, mettendo  in rete, l’industrie, artigianato e tutte le attività economiche esistenti a Sassuolo.

In tempi di un mondo globalizzato del commercio e produttivo, nessuno può più muoversi da solo, coinvolgere la città e le periferie, per un progetto più incisivo e un’offerta culturale e produttiva molto forte. Questo passa anche dal distretto, coinvolgendo tutti gli organi distrettuali , ribadisco un concetto molto forte, potenziare e cambiare in meglio la rete distrettuale. Il nostro territorio offre tantissime opportunità e bisogna sfruttarle.

Marco Iotti – Segretario Democrazia Cristiana