Home Politica Il capogruppo di Forza Italia in Regione, Galli sul caso dello striscione...

Il capogruppo di Forza Italia in Regione, Galli sul caso dello striscione per Regeni a Sassuolo

“L’attacco lanciato dal Pd di Sassuolo contro l’amministrazione Menani, colpevole di avere tolto lo striscione in memoria di Giulio Regeni, rappresenta l’ennesimo tentativo della Sinistra di appropriasi di un martire di una battaglia strumentale che non ha alcun riflesso sul governo del Territorio”. Così il capogruppo Forza Italia in Regione Andrea Galli.

“L’amministrazione Menani non può far nulla per incidere nella ricerca di Verità per la morte di un ragazzo, assassinato da qualcuno interessato a rovinare i rapporti tra Egitto e Italia. Nessun Governo può essere ragionevolmente ritenuto responsabile delle atroci torture subite dal giovane Regeni, altrimenti non se ne sarebbe ritrovato il cadavere in quelle condizioni. Siamo di fronte a una trama internazionale e a uno scenario sul quale il Comune di Sassuolo e nessun altro Comune può minimamente intervenire”.

“Ricordo il caso dei due nostri Marò: allora la Sinistra si mobilitò per non mettere striscioni o per rimuoverli il primo possibile” – prosegue Andrea Galli – Il caso di Regeni invece per la Sinistra è tristemente un campo di una battaglia politica che nulla ha che vedere con la solidarietà umana e con la ricerca di verità. Una miseria umana e politica quella dimostrata dal Pd in questa situazione”.