Home Cronaca Festività: gestite 10.000 chiamate al 112. 2.000 le persone controllate dai carabinieri...

Festività: gestite 10.000 chiamate al 112. 2.000 le persone controllate dai carabinieri reggiani

Ben 9.968 chiamate gestite dal 112 (con una media di oltre 800 chiamate giornaliere), oltre 2.000 persone controllate, di cui 6 tratte in arresto e 13 denunciate, 1.477 veicoli fermati e sottoposti a controlli, 353 persone sottoposte a obblighi (arresti domiciliari, sorvegliati speciali, liberi vigilati etc..) controllate, 99 tra esercizi pubblici ed attività commerciali ispezionate, oltre 3 etti (tra eroina, cocaina, hascisc e marijuana) sequestrati, un centinaio i controlli con etilometro eseguiti, una trentina di contravvenzioni al codice della strada, 18 incidenti stradali, di cui 5 con feriti, rilevati. Questi i numeri del bilancio dell’attività che i carabinieri del comando provinciale di Reggio Emilia hanno condotto nel reggiano in occasione delle recenti festività.

Attività “impreziosita” anche dal supporto dei carabinieri del Nucleo Antisofisticazioni di Parma che hanno coadiuvato i colleghi reggiani nelle ispezioni delle attività commerciali e degli esercizi pubblici. In quest’ultima attività all’interno di una pescheria i carabinieri hanno proceduto al sequestro di una ventina di chili di prodotti ittici (pesce spada, filetto di tonno e seppie) poiché riposti in un congelatore all’interno di sacchetti privi di tracciabilità (data scadenza, confezionamento etc..). Al titolare dell’attività sono state contestate sanzioni amministrative per 1.500 euro.

Relativamente all’attività repressiva il reato che maggiormente si è palesato in questi dieci giorni di serrati controlli è stata la detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio che ha visto i militari sequestrare complessivamente oltre 3 etti di droga tra cocaina, eroina, marijuana e hascisc con l’arresto di 2 persona (un 39enne di Bagnolo e un 42enne di Reggio Emilia e la denuncia di 4 persone (un 42enne, un 26enne, un 20enne e un 19enne reggiani).

Tre le persone denunciate per furto di cui due (un 28enne e un 58enne per furto in negozio) ed un 20enne per un tentato furto in abitazione). Una 46enne è stata arrestata per una rapina ai danni di un disabile reggiano mentre un 28enne è stato arrestato per lesioni personali aggravate. In manette anche uno stalker 61enne, mentre un 45enne è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Un 45enne è stato denunciato per maltrattamenti in famiglia. Un 41enne è finito in manette alla vigilia di Natale dovendo scontare una pena definitiva pari a 6 anni e 9 mesi di reclusione per il reato di evasione fiscale continuata compiuta tra gli anni 2008 e 2010.

Le notizie positive giungono dagli esiti dei controlli sulle persone sottoposte a misure di sicurezza, preventive e cautelari (dei 353 controlli a persone sottoposte a controlli solo un 45enne è risultato non ottemperare le prescrizioni imposte dalla detenzione domiciliare  per cui è stato denunciato per evasione mentre le restanti persone sono tutte risultate rispettare le prescrizioni cui sono sottoposti) e da quelli effettuati nel corso dei posti di controllo con l’etilometro (un centinaio le persone sottoposte al test tutte risultate negative).

In tema di sicurezza stradale, che ha visto i carabinieri rilevare 18 incidenti stradali (con una media di due al giorno), i carabinieri hanno contestato 27 contravvenzioni al codice della strada (in prevalenza per uso del cellulare alla guida e per non aver indossato la cintura di sicurezza).

L’attività condotta dagli uomini del Colonnello Cristiano Desideri, comandante Provinciale dei carabinieri di Reggio Emilia e stata resa possibile grazie all’impiego complessivo di 333 servizi di pattuglia pe oltre 600 militari impiegati.