Home Appuntamenti L’attesa è finita: domenica 2 febbraio i carri del Carnevale sfileranno a...

L’attesa è finita: domenica 2 febbraio i carri del Carnevale sfileranno a Castelnovo Sotto

L’attesa è finita: finalmente domenica 2 febbraio il Carnevale di Castelnovo di Sotto vivrà la prima delle quattro sfilate, che animeranno con colori e maschere il mese di febbraio.

Alle 14.30 il sindaco Francesco Monica consegnerà le chiavi del paese e il Gonfalone al Castlein.

Seguirà l’apertura ufficiale della kermesse, il cui manifesto è stato realizzato dalla studentessa della classe quarta F del liceo d’arte Gaetano Chierici, Valentina Perelli.

I carri sfileranno nel centro del paese e punteranno ad aggiudicarsi il Gonfalone, che nel 2019 fu della scuderia “Club 69 – Classe 96”.

I campioni in carica quest’anno sfileranno con “Odissea del pianeta… Salvaguardiamo il mare e la donna”; la scuderia “Avis” punterà tutto su “Da Loch Nessi a Castelnovo Sotto”, mentre i “Saber” ci porteranno nella preistoria con “Jurassik Saber”. La scuderia “Montagnola” è pronta a stupire tutti con il suo “Molein Rouge”, la “Belvedere 3.0” sfilerà con “Belvedere plastic free”, “Olimpia 2” metterà in mostra “La bellezza salverà il mondo” e la “Junior” metterà sui binari il “Treno delle fiabe”. La scuderia dei “Ribelli” ha realizzato il carro dal titolo “Li cercan qui, li cercan là, ma i ribelli cosa fan? Ancora non si sa ma il Carnevale prima verrà prima lo saprà”, la Fiac porterà per le strade castelnovesi la mascherata dal titolo “Artisti di strada” e gli “Amigos Locos” saliranno sul loro “Vaporetto dell’amicizia”.

Come ogni anno saranno presenti anche due carri realizzati dai genitori dei bambini che frequentano le scuole dell’infanzia castelnovesi: la “Girasole-Paolomar” farà salire i piccoli sul carro “Con chiome colorate e ciuffi… si diverton tutti”, mentre “Villa Gaia” ha preparato una coloratissima “Nostra Odissea”. Infine l’associazione “Botteghe della Rocca” ha pronta una maschera a “Sorpresa” e al corteo prenderà parte anche “Il Drago”, carro che ha sfilato per le strade di Reggio il 12 maggio scorso in occasione dei 400 anni dalla traslazione dell’immagine della Madonna, dalla parete esterna, all’interno della basilica della Ghiara.

Inoltre ci sarà la partecipazione straordinaria del gruppo folkloristico svizzero “Luganiga Bend” di Viganello (Lugano).

Non mancheranno i punti ristoro con il “Mc Castlein” che proporrà gnocco fritto e patatine e “La Castlein baita”, con bibite e prodotti a marchio “Castlein”. Saranno anche allestiti il concorso “Mascherine”, con ricchi premi per tutti i bambini, e il Truccabimbi. I “Genitori in Auser” venderanno stelle filanti e coriandoli per finanziare progetti scolastici.

L’ingresso costerà 6 euro e sarà gratuito per i bambini al di sotto dei 13 anni. Un ulteriore sconto è scaricabile dal sito www.alcastlein.it.

Le successive sfilate si svolgeranno il 9, il 16 e il 23 febbraio.