Home Appuntamenti Fiorano Modenese omaggia Fabrizio De Andrè

Fiorano Modenese omaggia Fabrizio De Andrè

In occasione dell’ottantesimo compleanno di Fabrizio De Andrè, Fiorano Modenese dedica due interessanti iniziative al cantautore genovese.

Lunedì 17 febbraio, alle ore 21.00, in contemporanea con il resto d’Italia, arriva sugli schermi del cinema teatro Astoria il docufilm diretto da Walter Veltroni, dedicato ad una indimenticabile pagina della storia della musica italiana, il concerto di De Andrè con la PFM, a Genova il 3 gennaio 1979.

Dopo un lungo periodo di ricerca, il nastro con le riprese dell’evento, che si credeva perduto per sempre, è stato rintracciato e, grazie al regista Piero Frattari, che lo ha conservato per quarant’anni, è stato restaurato. Lo storico filmato è il fulcro del docufilm di Veltroni; le immagini sono raccontate dai protagonisti di quell’avventura: Dori Ghezzi, Franz Di Cioccio, Patrick Djivas, Franco Mussida, Flavio Premoli, David Riondino, Piero Frattari, Guido Harari, rievocando l’atmosfera di quel giorno, le emozioni provate, il dietro le quinte e la magia un irripetibile sodalizio artistico.

“Fabrizio De André e PFM. Il concerto ritrovato” è un viaggio nella memoria, ma anche un viaggio emozionale tra le suggestioni di un’epoca della storia del nostro Paese, segnata da eventi drammatici, un’epoca di grandi trasformazioni sociali e fermenti ideologici, di energia creativa che nella musica trovò l’espressione più dirompente e innovativa. Il biglietto d’ingresso costa euro 12,00, il ridotto 10 euro.

Martedì 18 febbraio,  a Villa Cuoghi, dalle ore 19.30,  l’associazione artistica  INarte, in collaborazione con il Comune di Fiorano Modenese, il Circolo culturale Nuraghe, l’associazione Framestorming e gli Amici della musica Nino Rota propone un singolare incontro dal titolo ‘De Andrè, menestrello e poeta’.

Christofer Anthony Aruta ci farà scoprire il cantautore genovese sotto una inedita veste, cercando i legami tra De Andrè e il Medioevo, attraverso i testi delle sue canzoni e fonti letterarie, accompagnato da letture di Marta Ghinelli e musica a cura Eleonora Boccedi, Marco Cavazzuti e Fabio Chierici. L’ingresso all’incontro è libero e gratuito. Al termine aperitivo offerto dall’associazione INarte.