Home Bassa modenese Asp: la situazione nelle Case residenza dell’Area Nord

Asp: la situazione nelle Case residenza dell’Area Nord

SITUAZIONE DELLA CASA RESIDENZA ANZIANI (CRA) AUGUSTO MODENA DI SAN FELICE SUL PANARO

In seguito alla positività al Covid-19 di due ospiti della casa residenza, il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica dell’Ausl di Modena, su precisa richiesta del medico di struttura, si è attivata per sottoporre a tampone altri 25 ospiti con sintomatologia sospetta. Prima che fosse possibile effettuare il tampone stesso, il 19 marzo scorso un ospite è stato ricoverato in ospedale dove purtroppo è deceduto il 23 marzo. Nella serata dello scorso 24 marzo sono arrivate molte risposte dei tamponi effettuati che hanno mostrato un totale di 19 ospiti positivi, cinque negativi e due ancora in attesa di esito. Per quanto riguarda il personale, infermieri e operatori socio sanitari, ad oggi nessun caso positivo; sui soggetti sintomatici l’Igiene ha dato indicazioni di quarantena. Il Servizio di Igiene Pubblica deciderà le misure di sorveglianza sanitaria che saranno attuate nei prossimi giorni sia sugli altri ospiti che sugli operatori.

 

SITUAZIONE CRA CISA DI MIRANDOLA

Lo scorso 22 marzo è arrivato dal Servizio di Igiene e Sanità Pubblica dell’Ausl di Modena il risultato di un tampone positivo al Covid-19 effettuato su un ospite, ospedalizzato e poi rientrato in struttura. Il Cisa ha attivato immediatamente le misure di sicurezza previste in analogia alla struttura Augusto Modena di San Felice sul Panaro. E’ stato creato un piano Covid in cui è stato trasferito l’ospite con tampone positivo. Per precauzione alcuni ospiti appartenenti allo stesso nucleo dell’anziano positivo sono stati sottoposti a tampone.

 

SITUAZIONE CRA TORRE DELL’OROLOGIO DI FINALE EMILIA

La situazione al 23 marzo scorso non registra alcun caso positivo per Covid-19 tra gli ospiti della struttura, che sono tutti in discrete condizioni di salute. La vita all’interno del Cra prosegue cercando di mantenere attive alcune tra le abituali attività di animazione, adattate nel rispetto dei comportamenti e indicazioni suggeriti dalle autorità competenti.

Si precisa che in applicazione ai decreti nazionali e regionali dal 26 febbraio sono state limitate le visite da parte dei famigliari e dal 6 marzo sono state sospese in tutte le case residenza proprio per preservare la salute di tutti. Da subito si sono creati, fin dai primi casi sospetti, nuclei per ospiti con sintomi, dividendoli dagli asintomatici. Ovviamente tutti gli ospiti e il personale sono muniti di dispositivi di protezione individuale al fine di cercare di contenere il diffondersi del virus in utenti già parzialmente fragili, seguendo le indicazioni dell’Istituto Superiore della Sanità. Consapevoli del difficile momento per tutti, Asp ringrazia i famigliari per il supporto e la collaborazione ricevuti.

 

SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE

Asp, oltre a garantire il normale funzionamento del servizio, ha attivato un’equipe territoriale dedicata all’assistenza domiciliare di anziani positivi al Covid- 19 o in quarantena. Inoltre per conto dell’Unione Comuni Modenesi Area Nord gestisce la consegna di farmaci, spesa e pasti alle persone fragili segnalate dai Servizi sociali.