Home Economia Castelfranco Emilia: rette asili nido azzerate, anche nelle strutture paritarie

Castelfranco Emilia: rette asili nido azzerate, anche nelle strutture paritarie

Essere concretamente e ancor di più a supporto delle famiglie del nostro territorio. E’ con questo obiettivo che il Comune di Castelfranco Emilia ha azzerato completamente le rette per gli asili nido, non solo nel pubblico, ma anche a favore delle strutture paritarie grazie anche a una partnership con la Diocesi.

«Fin da dall’inizio di questa emergenza, senza alcun tentennamento, ci siamo posti subito e con concretezza a sostegno delle famiglie. Ed è con questo obiettivo, per noi centrale, che abbiamo – come peraltro previsto dal nostro regolamento – predisposto la riduzione dei servizi di cui le famiglie non hanno goduto già nel mese di febbraio, arrivando pertanto ad una riduzione immediata delle rette dei nidi del 25%» ha dichiarato Rita Barbieri, Assessore alla Cultura del Comune di Castelfranco Emilia, sottolineando come «nel contempo abbiamo subito esteso la riduzione delle quote anche sui servizi di ristorazione nelle scuole, che per marzo sono stati azzerati. Non ci siamo però “accontentati”. Questi interventi davano risposte alle famiglie con bambini frequentanti nidi, infanzia e primaria, abbiamo quindi ritenuto opportuno pensare ed attivare riduzioni in percentuale anche sui servizi di pre e post scuola, allargandoci anche sul servizio di trasporto scolastico fino anche alle scuole medie. Ogni azione di abbattimento ha una corsia diversa ed è valutata in modo mirato. Abbiamo poi voluto raggiungere anche le famiglie con i bambini che frequentano le scuole paritarie riconoscendo, con un’azione condivisa anche con la Diocesi oltre che gli istituti stessi, una percentuale di abbattimento delle rette che sommata all’abbattimento previsto dalle singole scuole, porta ad un azzeramento totale delle stesse. Tutte queste azioni sono frutto di studi approfonditi, di valutazioni importanti ed inedite, che si pongono come obiettivo la cura delle famiglie, e dei bambini. Abbiamo voluto rispondere all’emergenza in tempi rapidi, provando a raggiungere tutti, dando come Amministrazione un forte segnale di vicinanza, di presenza a tutte le famiglie del territorio. E’ per noi infatti molto importante far capire quanto sia fondamentale creare comunità, soprattutto in un momento come questo. La comunità si crea con fiducia, stima e attenzione nell’altro. Sono convinta – ha infine concluso Rita Barbieri – che azioni concrete come queste siano il messaggio giusto per fare sentire ai cittadini che noi ci siamo: vogliamo comunicare a tutti, soprattutto attraverso la concretezza, che l’Amministrazione si sta prendendo cura dei cittadini, anche quelli più piccini. Il sentimento di comunità forte e coesa, è quello che di positivo questo brutto periodo ci deve lasciare in eredità».