Home Bologna Centri Estivi, il Comune di Bologna potenzia l’offerta con una prima tranche...

Centri Estivi, il Comune di Bologna potenzia l’offerta con una prima tranche di 10 nuove proposte

Il Comune di Bologna potenzia l’offerta dei centri estivi con nuovi posti disponibili, in particolare per la fascia 3-6 anni. Grazie alla disponibilità di alcuni gestori ad aumentare i posti nei propri servizi già attivi e all’ingresso di nuovi gestori, le famiglie che ancora non hanno trovato risposta positiva alla domanda di centri estivi potranno dunque trovare nuove alternative.
I nuovi centri estivi sono attivi a partire già dalla settimana che inizia il 29 giugno, e coprono tutto il periodo estivo (luglio, agosto e le prime due settimane di settembre), una prima tranche di un potenziamento che si arricchirà ulteriormente nei prossimi giorni.

Già dalla scorsa settimana gli Uffici comunali stanno aiutando le famiglie a riorientare le iscrizioni tra i diversi centri estivi. Quest’anno infatti, visto l’alto numero di centri estivi presenti e il basso numero di bambini e ragazzi che ogni centro può accogliere, si stanno verificando esuberi in alcune strutture e più disponibilità in altre. L’aumento del numero dei centri estivi che si sta attuando va dunque nella direzione di rispondere in maniera più capillare e adeguata sul territorio alle richieste delle famiglie, che avranno sempre più scelta per continuare a programmare l’estate del propri figli, conciliando tempi di vita e lavoro.

Nel dettaglio:
5 centri estivi da 3 a 6 anni.
2 centri estivi da 6 a 11 anni.
3 centri estivi di età miste da 3 a 14 anni.

Le iscrizioni ai nuovi centri estivi sono già possibili, sempre in modalità online sul pagina web dedicata.

Dal 6 al 31 luglio opportunità anche per ragazze e ragazzi dai 14 ai 18 anni con i laboratori estivi di OfficinAdolescenti, che lancia il progetto educativo #RIPRENDIAMOCI L’ESTATE, con 80 posti disponibili (20 a settimana). I laboratori si svolgeranno in piccoli gruppi chiusi di massimo 10 componenti, guidati da un educatore e un esperto di riferimento. Le attività si svolgeranno in parchi pubblici, selezionati in base a criteri di ampiezza, accessibilità e sicurezza .Si prevedono anche giornate di attività itinerante con trekking ecologici e urbani. Info e iscrizioni qui.