Home Comprensorio Sostegno alle famiglie: riparte il bando per l’erogazione dei contributi di affitto

Sostegno alle famiglie: riparte il bando per l’erogazione dei contributi di affitto

Fino al 10 Novembre i residenti nei Comuni dell’Unione Distretto Ceramico potranno fare richiesta online. Attivo un numero telefonico e una mail per informazioni sui requisiti di partecipazione

È attiva la procedura per i contributi sull’affitto 2020. Fino al 10 Novembre sarà infatti possibile richiedere un contributo diretto per far fronte alle spese dell’affitto, nell’ambito del fondo per l’accesso alle abitazioni in locazione previsto dalla Regione Emilia-Romagna. Nello specifico, le risorse individuate a tal fine – che per l’Unione dei Comuni del Distretto Ceramico ammontano a circa 174mila euro complessivi – sono destinate a sostenere le famiglie in difficoltà nel pagamento dei canoni di locazione ad uso abitativo in conseguenza dell’emergenza sanitaria da Covid-19.

Tra i requisiti principali per partecipare al bando occorre avere la residenza in uno dei Comuni dell’Unione, essere titolari di un contratto di locazione regolarmente registrato e avere un Isee ordinario o corrente inferiore o pari a 35mila euro. Più nel dettaglio, se l’Isee risulta compreso tra 3.000,01 e 35.000 euro è inoltre necessario aver subito una riduzione del reddito per il trimestre marzo/maggio 2020 superiore al 20 per cento del reddito trimestrale 2019, causata dall’emergenza Covid-19.

Per poter inoltrare richiesta di contributo occorre inoltre non essere beneficiari di Reddito o Pensione di Cittadinanza, né di un contributo regionale sull’affitto 2019 e 2020, non essere titolari di casa popolare né destinatari di un provvedimento di sfratto.

La domanda potrà essere inviata fino alle ore 13 di martedì 10 Novembre esclusivamente in modalità online: sul sito dell’Unione dei Comuni www.distrettoceramico.mo.it è presente un link per la compilazione della domanda. L’ordine di arrivo delle domande non costituisce un criterio di priorità.

Per ciascun nucleo familiare è ammessa un’unica domanda di contributo, mentre la richiesta può essere inoltrata da un qualunque componente maggiorenne del nucleo Isee, anche non titolare del contratto di affitto. Se l’Isee è compreso nella fascia tra 0 e 3.000 euro il contributo erogabile, fino ad esaurimento dei fondi disponibili, sarà pari a tre mensilità del canone di locazione. Se invece l’Isee rientra nella fascia tra 3.000,01 e 35.000 euro, il contributo massimo erogabile varierà in base alla diminuzione di reddito a causa dell’emergenza da Covid-19. In ogni caso, il contributo massimo erogabile non supererà i 1.500 euro. Sulla base delle domande pervenute verrà stilata una graduatoria per ogni Comune e saranno assegnati i contributi agli aventi diritto fino ad esaurimento dei fondi disponibili. All’atto della compilazione della domanda occorrerà avere a portata di mano l’attestazione Isee ordinario o corrente in corso di validità, contratto di locazione registrato e documentazione da cui risulti il codice IBAN del conto corrente del richiedente o di un suo famigliare. La documentazione attestante la perdita o il calo del reddito dovuto al Covid non andrà allegata alla domanda, bensì presentata al Servizio Politiche abitative soltanto qualora in graduatoria si rientri in posizione utile per il pagamento del contributo.

L’Unione di Comuni del Distretto Ceramico, provvederà a redigere  le graduatorie, una per ciascun comune aderente all’Unione, riservando per ciascun Comune il 60% dei fondi disponibili alle domande con ISEE compreso nella fascia tra 0,00 e 3.000,00 € ed il 40% dei fondi disponibili alle domande con ISEE compreso nella fascia tra 3.000,01 e 35.000,00 €. All’interno delle due fasce, ciascuna graduatoria sarà ordinata in ordine decrescente di incidenza del canone sul valore ISEE. In caso di uguale incidenza, avrà la precedenza la domanda con il valore ISEE più  basso. In caso di domande con il medesimo valore ISEE si procederà al sorteggio.

Per informazioni e chiarimenti sui requisiti di partecipazione all’avviso pubblico sono attivi un numero telefonico e una mail dedicati: 0536/880642 e politiche.abitative@distrettoceramico.mo.it

L’avviso pubblico integrale è pubblicato sul sito www.distrettoceramico.mo.it.