Home Cronaca Gattatico: spacciava droga, nei guai anche alcuni “clienti”

Gattatico: spacciava droga, nei guai anche alcuni “clienti”

L’attenta attività di monitoraggio sugli assuntori di sostanze stupefacenti che a Gattatico stanno svolgendo i carabinieri del paese ha dato i risultati auspicati inducendo i militari di Gattatico a spingersi fuori provincia per andare a fare “visita” a un 50enne abitante a Parma le cui risultanze investigative lo indicavano quale possibile rifornitore di stupefacenti anche a favore di giovani del paese.

L’attività dei carabinieri di Gattatico culminata con una perquisizione domiciliare eseguita nell’abitazione del 50enne abitante a Parma ha portato i militari di Gattatico a rinvenire in disponibilità dell’uomo alcuni grammi di marjuana, un coltello con nella lama residui di hascisc, un documento d’identità risultato rubato a una ragazza reggiana e uno smartphone dal cui esame sono stati rinvenuti inequivocabili messaggi che rimandavano all’illecita attività di spaccio.

Per questo motivi con le accuse di spaccio di stupefacenti e ricettazione (in relazione al possesso del documento rubato) i carabinieri hanno denunciato alla Procura reggiana un 50enne abitante a Parma.

E’  proprio dall’analisi del sui smartphone sono giunte le conferme sulla condotta illecita praticata dal 50enne. E se taluni contatti hanno confermato di rifornirsi di cocaina dal 50enne, un 47enne e una 27enne di Parma hanno fornito dichiarazioni elusive tendenti a eludere le indagini, finalizzate a “coprire” l’illecita attività di spaccio circostanza per la quale i due sono stati denunciati per favoreggiamento.

Nei guai anche una 42nne di Parma che convocata in caserma per essere sentita in merito ai fatti non si è presentata venendo denunciata per inosservanza ai provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria in relazione alla sua mancata presentazione ai carabinieri sebbene convocata ufficialmente. La strategia attuata in quel di Gattatico dai carabinieri del paese al fine di arrivare agli spacciatori attraverso il monitoraggio degli assuntori ha quindi portato i primi risultati in un’attività che proseguirà con il fine di esercitare una più incisiva lotta di contrasto allo spaccio di stupefacenti a Gattatico.