Home Publiredazionali Come calcolare l’assicurazione auto: tutte le variabili da considerare

Come calcolare l’assicurazione auto: tutte le variabili da considerare



https://www.zurich-connect.it

L’assicurazione auto è obbligatoria per tutti in veicoli immatricolati siano essi circolanti o meno, sulle strade, ma troppo spesso la rata dell’assicurazione rappresenta uno scoglio economico relativamente ostico, senza contare che quando la famiglia cresce, crescono anche i numeri delle polizze. Ma si può davvero risparmiare? E come si fa a calcolare l’ammontare della tua assicurazione auto?

L’ASSICURAZIONE AUTO E’ OBBLIGATORIA

Partiamo dalle definizioni: per RCA si intende la Responsabilità Civile Autoveicoli, che è obbligatoria per Legge per ogni veicolo a motore. Perché è obbligatorio assicurare i propri veicoli? Perché, grazie al contratto di assicurazione, l’assicurato si tutela da quegli eventuali rischi che potrebbero capitare mentre si è alla guida. L’assicurazione inoltre copre anche i danni arrecati a terzi anche se l’auto è parcheggiata. Il premio solitamente ha scadenza annuale e può essere pagato in una o due rate, tramite la sottoscrizione di questo contratto le compagnie si impegnano a risarcire il danno arrecato a terzi in caso di sinistro.

COME FARE PER CALCOLARE L’ASSICURAZIONE AUTO?

Per poter calcolare il costo della tua polizza esistono alcuni fattori da dover considerare. Intanto si parte dalla classe di merito che è una sorta di graduatoria a cui vieni assegnato e che varia da 1 a 18 sulla base di quanto sei “virtuoso” alla guida: la classe 1 significa che sei tra i virtuosi, la 18 invece appartieni ai “sinistrosi”. A fare da ago della bilancia è il Bonus-Malus, ossia il tuo storico assicurativo negli ultimi 5 anni. Su queste basi la tua rata potrebbe variare a seconda che tu sia considerato più o meno a rischio incidenti.

QUANTO CONTA L’ETA’? 

Un altro fattore determinante che incide sul premio è l’età del conducente. Per un neopatentato infatti l’RCA è più cara perché considerato maggiormente a rischio di avere incidenti data l’inesperienza alla guida, e per mancanza di uno storico. Un’altra variabile che può incidere sulla rata è l’appartenenza a determinate aree geografiche: al sud ad esempio alcune città hanno un numero elevato di sinistri il che fa aumentare il premio. Ma è anche possibile prevedere un risparmio soprattutto se si fanno alcune scelte oculate: le assicurazioni online sono una valida alternativa e sempre più utenti si affidano a questa formula che negli anni ha guadagnato sempre più favori.

CALCOLA IL TUO PREVENTIVO ONLINE ADESSO 

Se non hai ancora un’idea chiara a quanto potrebbe ammontare il premio della tua assicurazione auto, inizia facendo un preventivo online. Ti bastano davvero pochi minuti, una buona connessione internet e lo puoi fare direttamente dal tuo smartphone, ad esempio visita il sito: https://www.zurich-connect.it/ e puoi puoi pagare la tua RCA con  Zurich Connect a partire da 16 euro al mese con la possibilità di sospendere la polizza fino a tre volte l’anno in caso di un ulteriore lockdown., o se sei un neopatentato scopri le offerte dedicate alla tua fascia di età.

IL TUO CONTRATTO E’ SUBITO ATTIVO DALLE 24 DEL GIORNO DEL PAGAMENTO

Puoi fare tutto tramite la App sul telefono: dal preventivo alla sottoscrizione del contratto è tutto gestito online. Puoi addirittura salvare il tuo preventivo e recuperarlo in un secondo momento, modificarlo, integrarlo o cambiarlo in base a quelle che sono le tue abitudini di guida. Quando poi decidi di sottoscrivere il contratto, la tua assicurazione si attiverà dalle 24 della data di decorrenza che hai indicato sulla polizza e comunque alle 24 dalla data dell’avvenuto pagamento. Tutti i documenti relativi alla tua polizza ti saranno inviati sulla tua mail senza ulteriori scambi cartacei, senza recarti fisicamente in agenzia, senza perdere tempo. Le assicurazioni online semplificano la vita e tu impari a risparmiare.

Articolo precedentePoesia Festival, 22 settembre: serata d’onore con Roberto Mussapi e concerto lirico “L’Italia all’Opera”
Articolo successivoGuidava senza patente: 32enne recidivo nei guai a Guastalla