Home Modena Il sindaco Muzzarelli incontra il nuovo comandante provinciale dei Carabinieri, colonnello Antonio...

Il sindaco Muzzarelli incontra il nuovo comandante provinciale dei Carabinieri, colonnello Antonio Caterino



Proseguire con il lavoro di squadra portato avanti finora, con la massima collaborazione tra le varie forze dell’ordine a Modena, nel rispetto dei ruoli e delle competenze di ciascuno, per garantire la sicurezza in città.

È l’impegno confermato dal sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli e dal nuovo comandante provinciale dei Carabinieri di Modena, colonnello Antonio Caterino, nel corso di un incontro avvenuto nella mattinata di giovedì 23 settembre in Municipio. Presenti anche la direttrice generale del Comune Valeria Meloncelli e il comandante della Polizia locale Roberto Riva Cambrino.

Il sindaco ha sottolineato il ruolo fondamentale e il valore dell’Arma sul territorio per il sistema della sicurezza e l’impegno congiunto nel contrasto alle situazioni di criticità, ricordando il Patto per Modena Sicura e l’attività della cabina di regia. Ha infine evidenziato che, quella modenese, è una comunità “laboriosa” e allo stesso tempo “pretenziosa”, che è forte il rapporto con i cittadini e che, attraverso il Controllo di vicinato, sono circa 2 mila le persone che monitorano il territorio in costante relazione con le forze dell’ordine.
Caratteristiche che danno valore alla città di Modena, secondo il nuovo comandante dei Carabinieri, che ha concordato sull’importanza del contatto con il territorio e con le persone, oltre che del lavoro comune tra le istituzioni.

Il colonnello Antonio Caterino, che sostituisce nell’incarico il colonnello Marco Pucciatti, si è formato all’Accademia di Modena ed è stato comandante di plotone in città; giunge al Comando provinciale di Modena dopo esperienze presso i Comandi dei Carabinieri di Gallipoli, Napoli, Palermo e, ultimo incarico, Roma.

Il sindaco nel porgergli il proprio benvenuto, anche a nome della città, gli ha consegnato una copia del volume “Momenti a Modena” del fotografo modenese Beppe Zagaglia.

Articolo precedenteUn nuovo servizio di illuminazione pubblica per Reggio Emilia
Articolo successivoAutobus a fuoco in via Emilia Ovest, nessun ferito