Home Bologna Oltre 35mila euro raccolti all’iniziativa di Viva Vittoria a Bologna

Oltre 35mila euro raccolti all’iniziativa di Viva Vittoria a Bologna

Una coperta di solidarietà in contrasto alla violenza alle donne ha avvolto Piazza Maggiore



Questo weekend piazza maggiore è stata ricoperta di trame e fili intrecciati dalle mani di centinaia di donne, in una due giorni di solidarietà e scambio reciproco che ha portato a raccogliere oltre 35mila euro. Come Casa delle donne per non subire violenza di Bologna abbiamo preso parte alla due giorni con un banchetto informativo e saremo tra le beneficiarie del ricavato.

Sono stati due giorni importanti, e per questo ringraziamo l’associazione Viva Vittoria e Cristina Longati, proprietaria del Caffè dei Gomitoli, per aver coordinato questa iniziativa a Bologna coinvolgendo centinaia di donne. Il ricavato della vendita di oltre 1500 coperte sarà diviso tra quattro associazioni di donne: Casa delle donne di Bologna, Mondo Donna Bologna, UDI Bologna e SOS Donna, portando un contributo importante nel contrasto alla violenza maschile sulle donne.

Come Casa delle donne di Bologna, pensiamo che sia importante riconoscere che non si tratta di una semplice donazione, ma di un progetto che nella sua realizzazione permette alle donne e alle realtà presenti sul territorio di intrecciare relazioni, culminando in due giorni di scambio e solidarietà su una delle piazze più importanti della città.

Viva Vittoria nasce a Brescia nel 2015, con un’iniziativa su Piazza Vittoria (da cui il nome dell’associazione), e ha poi riproposto il suo progetto in varie città italiane. L’iniziativa si fonda sulla creazione di un’opera condivisa, creando delle immense coperte con cui avvolgere le piazze di tutta italia. In ogni città, l’iniziativa di Viva Vittoria si apre con una call che invita la cittadinanza a realizzare delle coperte da portare nella piazza. Una volta ultimata la raccolta viene organizzato l’evento, durante il quale la piazza stessa viene ricoperta da un patchwork di coperte colorate, che vengono poi vendute nell’arco della due giorni. Il ricavato della vendita viene sempre devoluto ad associazione e realtà che si occupano di donne.

L’iniziativa bolognese, inizialmente prevista per il 7 marzo 2020 e poi rimandata a causa della pandemia, è stata realizzata grazie alla collaborazione tra Viva Vittoria e Cristina Longati, che ringraziamo sentitamente per aver organizzato questo evento e per averci coinvolte.

Come Casa delle donne di Bologna abbiamo partecipato all’evento con un banchetto e siamo state presenti in piazza dalle 9 alle 19 sia sabato che domenica. Alternandoci al banchetto, parlando con le persone che si avvicinavano alla piazza e osservando questo patchwork di colori e relazioni che si estendeva su una delle piazze principali della città, abbiamo sentito tutta la forza di questo progetto, della costruzione di un’opera relazionale condivisa, fatta dalle donne e per le donne.

Articolo precedentePunti prelievi AUSL Modena, torna l’accesso diretto per quelli urgenti e per la consegna dei campioni biologici
Articolo successivoCoronavirus: 191 nuovi positivi oggi (11/10) in regione. Vaccinazioni: 6 milioni e 599 mila dosi somministrate