Home Bassa reggiana Otto conducenti finiscono nei guai durante i controlli dei carabinieri sulle strade...

Otto conducenti finiscono nei guai durante i controlli dei carabinieri sulle strade della Bassa reggiana






Tre  conducenti sono stati sorpresi dai carabinieri della compagnia di Guastalla dopo aver fatto uso smodato di bevande alcoliche: a tutti e tre sono state ritirate le patenti di guida con le sanzioni previste dalla legge. Altri tre conducenti sono stati trovati in possesso di sostanze stupefacenti, ed ora rischiano la sospensione della patente e dei documenti di espatrio. Un conducente è stato fermato con al seguito un coltello a serramanico lungo 16 cm e per questo è stato denunciato, infine un altro conducente è stato sorpreso alla guida senza patente. Questo è il bilancio dei serrati controlli stradali eseguiti dai carabinieri della compagnia di Guastalla con il fine di garantire maggior sicurezza sulle strade.

In tutto i Carabinieri hanno controllato 200 persone e 160 tra automezzi e motocicli nei posti di blocco e di controllo eseguiti nelle arterie stradali di maggior traffico dove hanno proceduto anche alla contestazione di alcune contravvenzioni al codice della strada in prevalenza per violazioni delle norme di sicurezza stradale.

In particolare i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Guastalla e delle stazioni di Fabbrico e Cadelbosco Sopra hanno sorpreso 3 conducenti (un 36enne di Luzzara, un 55enne di Gualtieri e un 26enne della provincia di Alessandria) guidare dopo aver fatto uso smodato di bevande alcoliche: per loro ritiro della patente e denuncia alla Procura reggiana per guida in stato d’ebbrezza. Un 27enne di Fabbrico  è stato trovato in possesso di 15 grammi di marjuana, un 23enne di Cadelbosco Sopra con 1 grammi di hascisc e un 25enne di Rubiera con un grammo di hascisc: trattandosi, in tutti i casi, di detenzione per uso personale non terapeutico i tre conducenti verranno segnalati alla Prefettura reggiana che, sulla scorta del rapporto stilato dai carabinieri, potrà loro ritirare per la sospensione i rispettivi documenti di guida ed espatrio posseduti. Un 20enne di Reggiolo fermato dai carabinieri è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico lungo 16 cm per lui denuncia per porto abusivo di armi. Infine un 47enne abitante a Novellara fermato alla guida di uno scooter è stato denunciato per guida senza patente in quanto quella posseduta gli era stata revocata.

 









Articolo precedenteA Carpi per una settimana si incontra l’Europa degli studenti
Articolo successivoCorreggio, forzata nella notte la cassa self service di un distributore di carburante