Home Castelnuovo Rangone Tutti matti per lo sport a Castelnuovo Rangone

Tutti matti per lo sport a Castelnuovo Rangone






Una giornata dedicata allo sport tra giochi, premi e inaugurazioni. Domenica 17 ottobre a Castelnuovo c’è la prima edizione di “Tutti pazzi per lo sport”, evento promosso dall’Amministrazione comunale all’interno dell’edizione 2021 di “Màt – Settimana della Salute Mentale”.

Calcio, atletica, danza judo, paddle, basket, pallavolo e altre discipline si prenderanno la scena dalle 15 nell’area sportiva delle scuole “Leopardi”, con i bambini che potranno partecipare a giochi collettivi e provare le diverse attività. Ai partecipanti verrà consegnata una scheda e per ogni attività verrà fatto un timbro: le due classi (una delle elementari e una delle medie) che totalizzeranno più timbri riceveranno in premio la maglietta della manifestazione e un buono premio da 100 euro per l’acquisto di materiale scolastico.

L’evento sarà anche l’occasione per una doppia inaugurazione: quella del nuovo campo di volley della palestra “Vezio Magagni” e quella della pista d’atletica dedicata a Enriqueta Basilio Sotelo, velocista messicana, prima donna della storia dei Giochi Olimpici ad essere scelta come ultima tedofora, all’edizione dei Giochi di Città del Messico del 1968.

“Lo sport come tanti altri settori della società riparte e questa giornata vuole essere un ulteriore segno di ripartenza viva e vera della comunità. All’interno di questa giornata, un momento importante sarà l’intitolazione della pista d’atletica, particolarmente significativa perché l’impianto prenderà il nome della donna che ha dato il via all’emancipazione femminile in un ambito, lo sport, che fino a quel momento era considerato esclusivamente maschile” spiega l’Assessore allo Sport Stefano Solignani, che parteciperà al taglio del nastro insieme al Sindaco Paradisi e all’atleta di Paratriathlon Rita Cuccuru.

Nella seconda parte del pomeriggio spazio alla premiazione degli atleti castelnovesi che si sono distinti nel corso della passata stagione. All’auditorium “Renzo Bavieri” un riconoscimento verrà consegnato alle atlete Barbara Debbi e Katia Citro, alla judoka Eleonora Giusti, alla pallavolista Tai Aguero, alla ginnasta Martina Monari, alle astiste Asia Tognoli e Ilaria Bellei Ponzi, a Natalia Valeeva – che da allenatrice di tiro con l’arco ha vinto un bronzo ai Giochi Olimpici di Tokyo –, al calciatore delle giovanili del Sassuolo Luca Barani, all’Ironman Marco Annovi e a Ferdinando Cannizzo, direttore tecnico di Ferrari Competizioni GT.

La giornata terminerà in auditorium con la presentazione del libro “Dalla corsia alla corsa” di Alessia Bellino, che, in dialogo con la consigliera comunale Sara Michelini, racconterà la sua esperienza e il percorso per guarire dalla malattia che l’ha colpita nel 2015.









Articolo precedenteSport, sconto covid sui canoni per le società modenesi
Articolo successivoSerie di chiusure notturne su Tangenziale di Bologna, Diramazione Ravenna, A1 e A13