Home Carpi A più di un anno dall’ultimo spettacolo programmato il Comunale di Carpi...

A più di un anno dall’ultimo spettacolo programmato il Comunale di Carpi riapre le porte



Dopo oltre un anno, il pubblico torna ufficialmente “protagonista” al Teatro Comunale sabato 23, quando le porte del gioiello cittadino si riapriranno per gli spettatori in occasione di “Dante vivo”, con Ivano Marescotti.

Era infatti dal 4 ottobre 2020 (una serata di teatro-danza per il Festival delle abilità differenti) che non si programmavano più spettacoli in presenza: la stagione 2020-2021, presentata l’indomani, fu bloccata prima di cominciare dal decreto governativo del 24 ottobre. Alcuni spettacoli vennero proposti in streaming, fra quelli annunciati per novembre-dicembre più altri a inizio anno (Alessio Boni, Laura Morante, via Crucis di Liszt) vista la proroga del Dpcm. Per la verità, un’apertura fuori programma del Comunale è avvenuta il 26 luglio, quando per rischio pioggia vi fu spostato all’ultimo momento un concerto previsto nel cortile di Palazzo dei Pio: quella di posdomani invece è una serata in calendario. “Dante vivo” infatti apre la rassegna “Tutte quelle vive luci”, quattro appuntamenti organizzati dalla biblioteca multimediale “Loria”, in collaborazione con la libreria “La Fenice”, nel settimo centenario dalla morte di Dante Alighieri.

Con Marescotti saranno sul palcoscenico i musicisti Marianne Gabri (arpa elettrica) e Roberto Passuti (“live electronics”), per un’interpretazione inedita di alcuni canti dell’”Inferno”: l’attore ravennate infatti li arricchirà con inserti in dialetto romagnolo per « alleggerire la tragicità dell’universo dantesco. » L’intento, spiegano i promotori, « è di calare Dante fra la gente e nello stesso tempo elevare il pubblico alle altezze dantesche per assaporarne la poesia, la bellezza delle rime, della voce, della musicalità.»

Il programma di “Tutte quelle vive luci” proseguirà in novembre e dicembre all’auditorium “Loria”.

Lo spettacolo di posdomani inizierà alle 21: ingresso libero con obbligo di certificazione verde; consigliata la prenotazione sul sito del Comune.

Per informazioni: 059649950.

 

Articolo precedente‘Io Spik Inglish’, a Reggio Emilia gli studenti insegnano l’inglese agli over 50
Articolo successivoGli invasi montani di Iren votati dai consumatori italiani fra i “Luoghi del Cuore” Nutella®