Home Appennino Reggiano Castelnovo Monti: approvato all’unanimità un Ordine del giorno per gli interventi sulla...

Castelnovo Monti: approvato all’unanimità un Ordine del giorno per gli interventi sulla SS 63



Nell’ultima seduta del Consiglio comunale, è stato approvato all’unanimità un Ordine del giorno presentato dal gruppo di maggioranza, relativo alla sicurezza stradale e gli investimenti sulla Statale 63. Il documento prende le mosse dagli ultimi investimenti annunciati: “Riteniamo importante l’accordo raggiunto per la realizzazione della tangenziale nord a Reggio Emilia – si legge nell’Ordine del giorno – che vedrà la luce nel 2025, e l’annuncio della realizzazione della Bretella di Rivalta, importanti opere per dare una migliore viabilità non solo alla città capoluogo ma a tutto il territorio della provincia di Reggio Emilia. Da sempre è fondamentale anche il rapporto viario, economico e culturale nord – sud all’interno del territorio provinciale, oggi ulteriormente valorizzato dall’allargamento dell’Area Mab-Unesco di cui anche il Comune di Castelnovo Monti è parte (e nella quale è stata inserita anche la città di Reggio, ndr). Inoltre tra ANAS e Provincia di Reggio Emilia sono in vigore accordi per la messa in opera di svariati cantieri.

La risoluzione degli annosi problemi di viabilità lungo il tratto collinare e montano della SS63 faciliterebbe la permanenza sul territorio montano di molte famiglie e attività produttive e renderebbe il territorio appenninico non solo maggiormente attrattivo dal punto di vista turistico ed economico, ma anche raggiungibile con maggiore facilità”.

L’Ordine del giorno annuncia “un impegno attivo al tavolo del confronto che vede coinvolti Enti Locali, Unione Montana dell’Appennino Reggiano, Provincia, Regione, ANAS e Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, per ideare in modo collegiale un piano esecutivo e finanziario al fine di risolvere problemi di mobilità lungo la SS63 nel tratto collinare e montano, anche oltre l’abitato di Castelnovo Monti in direzione Passo del Cerreto, così da facilitare l’accesso dai nostri territori alla città, al servizio autostradale e alla stazione AV Mediopadana. Inoltre ci impegneremo affinché la Regione Emilia-Romagna inserisca nel piano triennale delle opere ANAS gli interventi già discussi al Tavolo, quali la razionalizzazione del tratto “Bocco-Bettola” e “Pinettina di Vezzano” necessari alla riqualificazione della SS63”.

 

Articolo precedentePrevisioni meteo Emilia Romagna, mercoledì 27 ottobre
Articolo successivoInaugurazione del Baby Pit Stop presso la Pinacoteca Nazionale di Bologna