Home Bologna Herasalvavita: a Bologna un nuovo defibrillatore con il Gruppo Hera

Herasalvavita: a Bologna un nuovo defibrillatore con il Gruppo Hera



Il Gruppo Hera ha avviato oggi un’iniziativa che integra le azioni di cardio-protezione già presenti sul territorio cittadino. Si tratta dell’installazione di un defibrillatore all’interno della Galleria Cavour a Bologna, posizionato sul lato prospiciente a Via Massei.

La disponibilità del defibrillatore consentirà di assicurare supporto in caso di emergenza non solo ai residenti e alle attività commerciali presenti nell’edificio ma anche a quelli che risiedono nei condomini circostanti e ai passanti. La presenza del defibrillatore sarà infatti segnalata anche all’esterno dell’edificio che ospita l’apparecchiatura, e registrata alla centrale di emergenza del 118, entrando a fare parte a tutti gli effetti della rete cittadina dei defibrillatori a uso pubblico. Il dispositivo è in grado di riconoscere le aritmie responsabili dell’arresto cardiaco e interromperle tramite l’erogazione di una scarica elettrica.

Si tratta del primo defibrillatore installato da Hera a Bologna e rientra in un piano più ampio che prevede l’installazione di 50 apparecchi in Emilia-Romagna. L’operazione è stata fatta in accordo con lo studio di amministrazione condominiale di Galleria Cavour che ha abbracciato favorevolmente l’iniziativa e l’ha poi proposta alla proprietà.

All’inaugurazione erano presenti Isabella Malagoli, Direttore generale Hera Comm, e Pierluigi Poggi, amministratore del condominio ‘De Foscherari’, Galleria Cavour 2-8. Ha partecipato, inoltre, Mauro Marchiani, istruttore Blsd (Basic Life Support – early Defibrillation) e operatore del 118, che ne ha spiegato i vantaggi, fornendo anche informazioni ai presenti sui casi che ne richiedono il ricorso e come riconoscerne i sintomi.

Secondo i dati dell’Associazione nazionali amministratori condominiali e immobiliari, ben 14 milioni di famiglie italiane vivono in residenze condominiali ed è proprio nelle abitazioni che avviene ogni anno il 70% degli arresti cardiaci improvvisi. In caso di arresto cardiaco, se si interviene entro i primi 2-3 minuti, la percentuale di sopravvivenza può arrivare fino all’80% contro il 2% in caso di non defibrillazione. Ecco perché la dotazione di un defibrillatore in condominio, facile da utilizzare con poche e semplici manovre, è fondamentale ed è per questo che oltre all’apparecchio Hera mette a disposizione un corso gratuito per due persone, selezionate nell’ambito del condominio, per impararne l’utilizzo.

“Il Gruppo Hera è da tempo impegnato nella realizzazione di iniziative che si concretizzano in un valore aggiunto per il territorio e la comunità locale, ad esempio il progetto “Digi&Lode” che a fronte di comportamenti virtuosi verso l’ambiente da parte dei cittadini fornisce alle scuole materiale e attrezzature digitali. Oggi – ha spiegato Isabella Malagoli, Direttore generale Hera Comm – abbiamo pensato alla salute, sperimentando un’azione inedita che promuove la cultura della prevenzione e la tutela del benessere delle persone”.

“La collaborazione tra Galleria Cavour ed Hera risale a 20 anni fa – osserva Pierluigi Poggi, amministratore del condominio ‘De Foscherari’ -, quando la vecchia centrale termica a gasolio fu sostituita con una a gas metano, con un impatto ambientale positivo per tutto il centro storico. Ora, la stessa collaborazione prosegue con l’introduzione del defibrillatore, nella stessa ottica di attenzione alla sicurezza e all’ambiente”.

 

Articolo precedenteIl Roller Hockey Scandiano impegnato domani sera a Novara nel tempio hockeystico del “Stefano Dal Lago”
Articolo successivoContinua l’offerta di prime dosi con il camper vaccinale dell’Ausl a Castello D’Argile e a Bentivoglio