In relazione alle più recenti regole in vigore per il contenimento della pandemia da Covid-19, i Carabinieri del Comando Provinciale di Modena, con i suoi 41 presidi dislocati sul territorio provinciale, in coordinamento con le altre forze di polizia e sotto l’egida della locale Prefettura, hanno proseguito l’intensa e impegnativa attività di vigilanza.

Nell’ultima settimana, i controlli hanno riguardato tutti i luoghi ove vige l’obbligo di certificazione verde, bar, ristoranti, esercizi pubblici, mezzi di trasporto e luoghi di aggregazione, anche con l’ausilio dei Reparti speciali dell’Arma, primo fra tutti il Nucleo Antisofisticazioni e Sanità. Nel solo fine settimana sono state controllate 500 persone e 42 tra esercizi pubblici e attività.

Durante i controlli su strada effettuati negli ultimi giorni, i militari delle Stazioni di Soliera, Pavullo nel Frignano e Guiglia hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Modena tre persone sorprese (due in circolazione su strada e una presso una caffetteria) in violazione dell’obbligo di isolamento disposto dall’Autorità Sanitaria.

 









Articolo precedenteZignani (Uil ER) e Vigilante (UilPoste ER) su situazione Poste Italiane
Articolo successivoA San Giovanni in Persiceto conclusi i lavori di messa in sicurezza del torrente Samoggia in prossimità del ponte sulla strada Provinciale 568