Home Rubiera Selezionate le cinque compagnie finaliste di “Forever young”

Selezionate le cinque compagnie finaliste di “Forever young”






La Corte Ospitale notturna (ph. Stefano Muti)

Sono stati selezionati i cinque progetti finalisti della quarta edizione “Forever Young”, il progetto riservato alle giovani compagnie teatrali italiane, che intercetta nuovi talenti e nuovi modi di abitare il palcoscenico e che unisce le due anime della Corte Ospitale, quella residenziale e quella produttiva.

Anche questa edizione ha visto una grande partecipazione, con 150 domande di partecipazione arrivate da tutta Italia, di alto rilievo artistico, tra le quali la commissione composta da Giulia Guerra (La Corte Ospitale), Claudia Cannella (Hystrio), Carlo Mangolini (Teatro Stabile del Veneto), Fabio Masi (Armunia), Giulia Delli Santi (Teatro Pubblico Pugliese), Gilberto Santini (AMAT) e Fabio Biondi (L’Arboreto-Teatro Dimora), già presenti nelle passate edizioni del bando, a cui si aggiunge da quest’anno Maura Teofili (Carrozzerie | n.o.t e Anni Luce – Romaeuropa Festival), ha selezionato i cinque progetti produttivi di Compagnie teatrali professioniste italiane under 35, che avranno diritto a un periodo di residenza artistica presso gli spazi della Corte Ospitale (della durata di minimo 15, massimo 20 giorni).

I cinque progetti, secondo la graduatoria, che faranno parte della quarta edizione di Forever Young sono i seguenti:

·         Compagnia Maragoni/Fettarappa/Vila con Solo quando lavoro sono felice;

·         Compagnia Putéca Celidònia con Felicissima jurnata;

·         Compagnia Corps Citoyen con GLI ALTRI #2_ SERBIA-UE 2098;

·         Compagnia Drogheria Rebelot con CartaSìa;

·         Compagnia Livia Rossi, Ugo Fiore con PERSONNE, chroniques d’une jeunesse.

 

Sul sito internet www.corteospitale.org è pubblicata la graduatoria dei primi dieci classificati.

Ognuna delle cinque Compagnie riceverà un contributo alla residenza di € 1500 e un cachet per la presentazione dello studio dello spettacolo di € 800, oltre che dell’ospitalità completa.

I cinque progetti saranno presentati, in forma di studio, della durata di 30 minuti, all’interno de L’Emilia e una notte 2022, la rassegna estiva curata della Corte Ospitale, alla presenza della commissione che in quella sede proclamerà il progetto vincitore.

Al progetto vincitore verrà riconosciuto un premio di produzione pari a € 8.000 e La Corte Ospitale prenderà in carico la distribuzione dello spettacolo vincitore per le stagioni 2022-2023 / 2023-2024 come produzione del centro.

A seguito di un accordo stretto con Associazione Hystrio, lo spettacolo vincitore sarà ospitato a Milano all’interno delle giornate dedicate ai Premi Hystrio nel 2023 (in alternanza con il Premio Scenario, anch’esso a cadenza biennale). La Corte Ospitale ha inoltre attivato una collaborazione con Premisses, rete franco-belga di sostegno e accompagnamento a giovani professionisti dello spettacolo dal vivo francesi e belgi. Lo spettacolo vincitore di Forever Young verrà ospitato in Francia nella seconda metà di settembre 2022. A sua volta, lo spettacolo vincitore di Premisses verrà ospitato a Rubiera durante il festival di Forever Young fuori concorso.

Forever Young è ideato e promosso da La Corte Ospitale di Rubiera, realizzato con il contributo della Regione Emilia-Romagna e del Ministero della Cultura.

 

 









Articolo precedenteProfughi ucraini, Castenaso definisce il protocollo di accoglienza domestica
Articolo successivoCastelfranco Emilia, ecco i nuovi spogliatoi aggiuntivi per lo stadio Ferrarini