Home Appuntamenti Al via la settima edizione di Ennesimo film festival

Al via la settima edizione di Ennesimo film festival






Fiorano Modenese, il luogo in cui nasce il cinema. Da qui, dall’ambizioso obiettivo di fare della provincia emiliana un cuore pulsante della settima arte e un giardino di futuri cultori o perché no anche autori dell’audiovisivo, parte la settima edizione del Festival. Da qui, per lasciarsi trasportare, grazie alla magia del cinema, verso orizzonti più o meno vicini.

«Uno sguardo che vogliamo rivolgere per questo motivo innanzitutto ai bambini e i ragazzi, ai giovani allievi di Ennesimo Academy che per tutto l’anno si impegnano nel progetto, sviluppando la propria creatività – spiegano i direttori artistici Federico Ferrari e Mirco Marmiroli. L’Academy anche quest’anno ha infatti trovato spazio in 68 classi su 7 Comuni differenti, mantenendo viva e diffusa l’attenzione all’alfabetizzazione cinematografica non solo come conoscenza dei processi che creano il cinema, ma anche come osservazione critica del vasto materiale audiovisivo a cui siamo quotidianamente sottoposti». Attiva dal 2015, riconosciuta dal MIUR come buona pratica nell’ambito della didattica del linguaggio cinematografico a scuola e patrocinata dal Parlamento europeo, l’accademia di cinema ha coinvolto nell’anno scolastico 2021/2022 un totale di oltre 1700 fra studenti e insegnanti. È con l’inaugurazione della mostra degli elaborati prodotti dalle scuole primarie e secondarie durante i corsi, domani alle 11 presso il BLA, che prende allora il via la otto-giorni di Festival. L’esposizione sarà poi visitabile tutti i giorni con orario di apertura della struttura.

Sempre ai piccoli (dagli 0 ai 10 anni) saranno riservate le proiezioni Cinemini e i laboratori didattici Primi Passi, dalle 15 presso la Ludoteca Barone Rosso. E ancora, in doppia replica alle 16 e poi alle 21, in piazza Ciro Menotti (o presso il Cinema Teatro Astoria in caso di maltempo) lo spettacolo teatrale partecipativo Steli, in cui i ragazzi e le loro famiglie saranno chiamati a costruire un’opera di “bastoncini”. Un momento divertente che dà vita a opere dalle forme sempre nuove e sempre uniche.

 

Il cinema è un’arte che permette di viaggiare, con il pensiero, con la fantasia, con i punti di vista. Alla Sosteria, l’edicola riqualificata da Ennesimo in via Santa Caterina da Siena, si potrà quindi lasciarsi andare alle diverse visioni europee, con Worldwide. La selezione, proiettata a ripetizione dalle 10 alle 19, è una raccolta delle migliori opere di nove differenti festival italiani ed europei. Un segno di supporto reciproco e di rete tra le realtà, dopo due anni difficili di pandemia.

Agli autori sardi e ai loro sguardi è invece dedicata la selezione Visioni Sarde, in collaborazione col Circolo Nuraghe. La proiezione comincerà alle 15 presso il BLA.

Sempre presso il BLA alle 17, i confini si allargheranno ulteriormente, arrivando – letteralmente – fino in Cina: Focus Cina è lo spazio dedicato ai corti provenienti da Oriente, volti ad affrontare la società cinese di oggi in ogni sua sfumatura e sfaccettatura, andando oltre i luoghi comuni. A seguire una tavola rotonda moderata da Federico Picerni, dottorando in Letteratura cinese, con la partecipazione di Sabrina Ardizzoni, professoressa di Lingua e Cultura cinese all’Università di Bologna, e Clara Longhi, mediatrice ed esperta di cinema cinese.









Articolo precedenteSmascherata dall’antitaccheggio, commessa infedele denunciata per furto
Articolo successivoIl modenese Franco Fumagalli (Club La Meridiana) vicecampione mondiale a squadre Over 80 di tennis