Home Bassa modenese Taglio del nastro per i nuovi spazi del Tecnopolo, cuore del Biomedical...

Taglio del nastro per i nuovi spazi del Tecnopolo, cuore del Biomedical Village





Si completa il progetto del Biomedical Village di Mirandola. Mercoledì 22 giugno alle 9.45 taglio del nastro per l’apertura dei nuovi locali del TPM Cube e dell’ampliamento del TPM Mario Veronesi di Mirandola (MO)nuovi spazi per laboratori industriali e uffici per startup e spin-off tecnologici, mettendo a disposizione anche ulteriori sale riunioni e spazi di coworking. Il potenziamento del Tecnopolo garantirà infatti uno stimolo alla nascita di idee innovative e alla generazione di opportunità per le aziende e per il territorio.

L’iniziativa si svolgerà alla presenza dell’Assessora regionale Paola Salomoni, del sindaco del Comune di Mirandola Alberto Greco e del Presidente Unione Comuni Modenesi Area Nord Alberto Calciolari, del Presidente e Direttore della Fondazione Democenter Roberto Zani e Barbara Bulgarelli. Nel corso della mattinata è prevista una  tavola rotonda su cui si confronteranno sul tema dell’innovazione e delle nuove competenze Carlo Adolfo Porro Rettore Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, Giuliana Gavioli, Presidente ITS Biomedicale di Mirandola, Emil Abirascid, Fondatore e Direttore Startupbusiness, Eleonora Saladino, Organizational Positive Psychologist, Autrice, NeuroManager.

Un’azione che mira a rafforzare il Distretto biomedicale, grazie a progetti di ricerca e sviluppo, percorsi di formazione e all’attrazione di nuove idee e nuove competenze, anche internazionali. Il polo di eccellenza ha dimostrato il proprio ruolo strategico anche durante l’emergenza Covid-19, riorganizzandosi immediatamente e diventando laboratorio nazionale accreditato per i test per la verifica qualitativa di dispositivi di protezione individuali.

 

Il Tecnopolo “Mario Veronesi” di Mirandola

Il Tecnopolo, gestito da Fondazione Democenter-Sipe e situato nel cuore del distretto biomedicale mirandolese, è un generatore e un facilitatore dei percorsi di innovazione per le imprese e per tutti i soggetti coinvolti nella creazione di nuovi prodotti, processi e servizi. In questo contesto, accanto alle attività di ricerca e sviluppo industriale, formazione e diffusione della conoscenza, la generazione di nuove idee e l’attrattività sul territorio rappresentano gli elementi principali della mission della struttura. http://tpm.bio/









Articolo precedenteLa tradizionale Roseda di San Giovanni a Cavriago
Articolo successivoPer non dimenticare Stefano e Giorgio, caduti nell’estate 1944