Nell’ambito della programmazione di ‘Reggio nel cuore. Reggio Emilia in centro c’è’, promosso dall’Amministrazione comunale per il mese di settembre, domani 21 settembre, dalle ore 21, in piazza della Vittoria, la musica è ‘al centro’, con il concerto degli Abba Show, una delle tribute band più quotate dello storico gruppo.

Gli Abba Show nascono dall’idea del produttore Alberto Bertapelle di mettere in scena uno spettacolo musicale dove il pubblico possa sentire un bel concerto di musica dal vivo, ma possa anche godere di una parte visiva di grande suggestione. Gli Abba e la loro musica si prestavano alla realizzazione dell’idea.

Il gruppo si fa apprezzare per la brillantezza ed energia dei suoi spettacoli, in Italia e all’estero, ospite fra l’altro dei celebri Alcatraz e Live Club di Milano, del Fuori Orario di Parma, della Capannina di Forte dei Marmi, ma anche in prestigiosi e ampi spazi all’aperto, quali Piazza San Marco per la chiusura del Carnevale di Venezia 2009 e per l’apertura dello stesso evento nel 2013, Notte delle Stelle in occasione del Festival internazionale del Cinema di Berlino 2011.

Nonostante la crescente popolarità, il punto fermo degli Abba Show è sempre e comunque quello di partenza: divertire il pubblico attraverso la magia delle musiche degli Abba.

Nell’ambito dello stesso cartellone, è poi in arrivo, la sera del 28 settembre, nella stessa piazza della Vittoria, è previsto il concerto dei Negramaro Tribute Band.

E’ un progetto musicale nato nel 2008 che coinvolge il cantante Fulvio Notari (assai somigliante per altro al cantante dei Negramaro), Federico Sagona (tastierista dei Litfiba e Piero Pelù), Marco Falaschi (autore e chitarrista che ha lavorato anche con Anna Oxa e Gianni Morandi), il bassista Mauro Lallo e il batterista Yuri Baldassarre. Nel 2014 subentra alla chitarra Lorenzo Oliva. La continua ricerca nei suoni e le energiche esibizioni live candidano questa band ad essere significativa tribute del gruppo salentino.

 









Articolo precedenteDomani la Giornata mondiale dell’Alzheimer, in Emilia-Romagna 62mila persone affette da demenza
Articolo successivoLaboratorio di acquerello per adulti al BLA