Con una festa in via Guasco, il Palazzetto dello Sport ‘Giulio Bigi’, lo storico PalaBigi, è stato riconsegnato oggi alla città, dopo un importante ciclo di lavori di riqualificazione e ristrutturazione. Il cuore pulsante dello sport reggiano ricomincerà a battere, pronto a regalare nuove emozioni all’insegna del grande sport, ma anche benessere, salute ed educazione con il ritorno delle attività sportive ‘di base’.

Dopo il primo stralcio di lavori, realizzato nel 2017, con una prima fase di riqualificazioni e l’ampliamento della capienza a 4.500 posti, questo secondo stralcio di opere ora terminato, con un valore di 2,7 milioni di eurodue milioni tramite mutuo presso la Cassa depositi e prestiti e la restate parte con risorse proprie del Comune – ha permesso di potenziare il risparmio energetico, migliorare l’assetto degli spazi di gioco, l’aspetto antisismico, architettonico, acustico e normativo. 

La festa ha preso il via con l’inaugurazione dei murali, sei in tutto, di cui tre dedicati a Kobe Bryant. Ad accogliere i visitatori  i bambini del Nido d’infanzia Otello Sarzi e i due artisti che hanno realizzato le opere: Stone, al secolo Pietro Anceschi, e Domenico de Lucia, che firma i suoi lavori come Triky.









Articolo precedenteSan Michele Arcangelo: la Polizia di Stato festeggia il suo Patrono
Articolo successivoUcraina, von der Leyen “Democrazia prevarrà, valore da proteggere”