La scorsa notte intorno all’una i sanitari del 118 sono intervenuti in stradello fiume a Ponte Alto, all’interno dell’ex Riad, per soccorrere un giovane 30enne nordafricano colpito con diversi fendenti al capo e alle mani. L’uomo è stato condotto in gravi condizioni all’ospedale Sant’Agostino-Estense di Baggiovara.

Non è chiaro il movente dell’aggressione ma è probabile che si debba cercare in un regolamento di conti nel mondo dello spaccio di droga. Sul posto gli uomini della Scientifica e della squadra mobile della polizia per far luce su quanto accaduto.

Alcune persone sarebbero state trovate sul posto stamane e condotte in Questura per essere ascoltate. I locali abbandonati dell’ex ristorante, ora posti sotto sequestro, da diversi anni sono luogo di ritrovo per clandestini e senzatetto.









Articolo precedenteFebbraio ai Musei Civici di Carpi è il mese della xilografia
Articolo successivo‘Abbiamo un cuore in Comune’: Formigine tra i cinque progetti vincitori